Roma, 50 ultras laziali assaltano pub e aggrediscono 7 tifosi inglesi

ROMA, ULTRAS – Negli ultimi tempi accade troppo di frequente che la passione per uno sport si tramuta in violenza ingiustificata. L’aggressione sferrata ad un gruppo di tifosi ha avuto origine a Roma nel ‘The Drunken Ship’, un pub di Campo de’ Fiori. Le vittime sono 10 tifosi inglesi che avrebbero trascorso la notte nella città capitolina per assistere al match di calcio Lazio-Tottenham di Europa League in programma questa sera all’Olimpico. Ma la loro permanenza nella città eterna non ha avuto certo un lieto fine. Infatti il pub in cui si trovavano è stato assaltato da circa 50 ultras laziali con delle maschere in viso e dei caschi in testa. Un’organizzazione che sembra sia stata premeditata: tutto si è svolto verso l’1:30 della scorsa notte.

Gli aggressori provenivano da piazza Cancelleria e Via del Pellegrino. Le persone ferite sono 7 e tutte di nazionalità inglese, età compresa tra i 20 e i 60 anni. Una ricoverata al San Camillo, tre al Santo Spirito e tre al Fatebenefratelli. Tuttavia vi sono due casi gravi, entrambi ricoverati in prognosi riservata: un ragazzo ha riportato ferite alla testa, un altro invece è stato ricoverato per aver riportato delle lesioni all’aorta.

La polizia locale è riuscita a fermare sei tra questi cinquanta aggressori, mentre gli altri sono fuggiti via. Attualmente i sei aggressori si trovano negli uffici del commissariato di Trevi.

Vigilia violenta quindi per la sfida Lazio-Tottenham. Un auspicio del tutto negativo per i tifosi e per il club laziale.