Roma: evacuato Castel Sant’Angelo, falso allarme bomba

Rientrato l’allarme per una bomba sospetta che ha causato l’evacuazione del Castel Sant’Angelo a Roma.

E’ scattato l’allarme e una grande preoccupazione quando stamane è stato avvistato presso il famoso monumento della città eterna, un pacco sospetto. Accanto ad un muro ai piedi di una statua , nel cortile interno, è stata scoperta da uno dei custodi, quella che aveva tutta l’aria di essere una pericolosa bomba.

Una scatola nera abbandonata con un’antenna radio, batterie ed un led intermittente ha fatto scattare l’emergenza. Il personale del museo ha immediatamente deciso di far evacuare l’intera struttura causando panico tra i visitatori che sono stati costretti ad uscire improvvisamente senza ricevere alcuna spiegazione. Anche tutti gli impiegati hanno lasciato il proprio posto di lavoro visto l’allarme. E’ stata poi chiamata la polizia che ha inviato a Castel Sant’Angelo il proprio corpo di artificieri atto a gestire tali situazioni.

Gli artificieri sono giunti sul posto repentinamente ed hanno proceduto ad analizzare attentamente l’oggetto. Dopo poco hanno appurato che il congegno contenuto nella scatola era inoffensivo. Gli artificieri così hanno lasciato il castello tranquilli. Si sospetta che possa essersi trattato di uno scherzo o anche di una provocazione dato che la scatola aveva tutto l’aspetto di una bomba. In ogni caso fortunatamente è stato scongiurato il peggio.