Salerno: scoperta piantagione di droga

Droga nel salernitano. Una perfetta organizzazione che prevedeva la coltivazione e poi la distribuzione della marijuana una volta seccata, attraverso la suddivisione in più dosi. I carabinieri di Castellammare di Stabia, Napoli, sono riusciti a smascherare l’organizzazione. In seguito ad approfondite indagini durante la scorsa notte è scattata un’operazione che ha portato alla scoperta a Salerno di un ampio terreno su cui era presente una vasta coltivazione illegale di droga.

Le forze dell’ordine hanno sequestrato circa tre tonnellate di piante e arrestato 16 persone tra la provincia di Salerno e quella di Napoli, che avrebbero in qualche modo fatto parte di un perfetto sistema di organizzazione di coltivazione e distribuzione. Il gip di Torre Annunziata ha quindi emesso un’ordinanza di custodia cautelare, che i militari hanno immediatamente eseguito, su richiesta della Procura in virtù dei reati di coltivazione, detenzione e spaccio di marijuana a carico delle persone fermate.

I carabinieri stanno indagando dal 2010 e hanno nel corso degli anni già scoperto delle piantagioni di marijuana, ma il blitz di questa notte ha rappresentato una svolta giacchè è stata smascherata l’intera organizzazione che si occupava dello spaccio di droga nell’hinterland napoletano e in provincia di Salerno. Sono stati anche individuati molti episodi di spaccio al minuto e scoperti diversi spacciatori e quindi consumatori illegali di stupefacenti.