Serie A: giornata ‘spezzatino’, pari Viola, stasera Milan-Juve

Quattordicesima giornata di serie A in versione ‘spezzatino’, spalmata su 4 giorni. Ieri nell’unico anticipo il Palermo di Gasperini fa suo il derby di Sicilia, battendo 3-1 il Catania di Maran. Miccoli con la sua centesima segnatura in serie A, apre la strada alla vittoria dei rosanero, suggellata dalla doppietta del redivivo Ilicic. Rete della bandiera per gli etnei di Lodi.

Alle 15.00 in campo 10 squadre, poche le emozioni e poche le marcature, con l’eccezione dell‘Olimpico di Torino, dove i granata e la Fiorentina danno vita ad un match entusiasmante e divertente. Granata avanti con l’ex Cerci, nella ripresa Rodriguez su rigore firma il pari. Due minuti dopo è Birsa a sorprendere Viviano, e a riportare il Toro avanti; il neo-entrato El Hamdaoui non ci sta, e riporta i viola in parità.

Zeman, con la sua Roma, torna a Pescara. Per i giallorossi vittoria di misura, grazie alla rete di Destro dopo appena 5 minuti. Vittoria esterna anche per il Genoa di Del Neri, che con una rete di Bertolacci espugna Bergamo. Grifoni in 10 nei minuti finali per il rosso a Moretti.

Vittoria di misura tra le mura amiche per la Sampdoria di Ciro Ferrara. I Blucerchiati in superiorità numerica dal 4°minuto di gioco, per l’espulsione di Morleo, trovano la rete della vittoria al 61°, grazie a Poli. Finisce senza reti lo spareggio salvezza del Bentegodi, tra Chievo Verona e Siena. Clivensi in 10 per l’espulsione di Samassa.

Stasera il big match della 14°giornata del campionato di serie A, di fronte il Milan, rivitalizzato dalla qualificazione agli ottavi in Champions’ League, e la Juve, capolista solitaria del campionato. Lunedì alle 19.00 il Napoli di scena a Cagliari, senza Cavani squalificato, mentre alle 20.45 l’Inter, senza Cassano squalificato, sarà ospite del Parma. La giornata si concluderà martedì con la partita tra la Lazio, con Hernanes in forte dubbio, e l’Udinese.

La classifica provvisoria vede la Fiorentina con 28 punti, scavalcare il Napoli e agguantare al secondo posto l’Inter. Balzo in avanti della Roma, che agguanta i ‘cugini’ laziali a 23 punti. Tre punti preziosi per la Samp. che con 16 punti si allontana dalla zona calda, e scavalca il Toro a 15 punti. Tornano a respirare Palermo e Genoa, i siculi con 14 punti si tirano fuori dalle sabbie mobili, per  i rossoblu 12 punti, come il Chievo. Ultima piazza con 11 punti in condominio per Siena (-6 di penalizzazione), Bologna e Pescara.