Zac, l’uomo dalla gamba bionica controllata dal pensiero (FOTO)

Il suo nome è Zac Vawter, ha 31 anni e sarà lui a soccorrere la scienza prestando il suo handicap ad un esperimento che si spera giovi a molti. L’uomo americano che viene da Yelm (Washington) ha perso l’arto destro in un incidente d’auto e i ricercatori del Rehabilitation Institute di Chicago gli istalleranno una gamba bionica che si muoverà controllata dagli impulsi del cervello.

Con la nuova protesi che precorre il futuro, Zac, domenica prossima, cercherà di salire 103 scalini di uno dei grattacieli più alti del mondo: le ‘Willis Tower‘ nella città dell’Illinois. Il tempo previsto per questa ardua impresa è di circa un’ora.

Il funzionamento della gamba bionica sembra semplice all’apparenza: infatti l’arto risponderà agli impulsi elettrici provenienti dai muscoli collegati al tendine del ginocchio e Zac non dovrà fare altro che pensare ‘Sali le scale e tutto verrà da se. Cinture e catene che compongono la protesi, sperano i ricercatori, dovrebbero rispondere all’impulso sincronizzando i movimenti. E se tutto andrà bene ci troveremo dinanzi una nuova grande invenzione, con la speranza, a detta di Zac: ‘Che ne possano trarre beneficio un sacco di altre persone come me‘.

VISUALIZZA LA GALLERY