Nadal ad Abu Dhabi: ritorna in campo ma Toni tira le briglie

tennis-rafael-nadal-abu-dhabi

TORNEO ABU DHABI – Il ritorno di Rafa Nadal è previsto per il 26 dicembre ad Abu Dhabi. Il numero 4 al mondo ritorna a gareggiare dopo sei mesi di stop. Il suo primo rivale sarà il vincitore tra Andy Murray e Janko Tipsarevic. E a parlare per primo e il coach e zio del maiorchino Toni Nadal, il quale chiede al nipote di andarci cauto: «Ad oggi non posso dirvi quale sarà il rendimento di Rafa ad Abu Dhabi. Abbiamo ripreso gli allenamenti senza forzare, tutto va bene, le ginocchia pure. Rafa, dopo sei mesi di inattività, è lontano dal suo miglior livello di forma».

I medici in primis hanno dichiarato che bisogna andare cauti e lo stesso Toni prosegue: «Vedremo come andrà prima ad Abu Dhabi e poi a Doha». Questi i primi due appuntamenti dello spagnolo prima degli Australian Open. Tuttavia i problemi di tendinite sembrano essere ormai passati ma è sempre meglio essere prudenti. «Le sensazioni sono buone ma ad Abu Dhabi e Doha ne sapremo di più, l’idea è di andare a Melbourne, è nei nostri programmi ma c’è da aspettare e vedere. Lì ci sono incontri di cinque set e a questi livelli non è semplice. Un’altra idea è concentrarsi sulla terra battuta ma non è facile con tanti tornei sul veloce».

Nadal, dal suo canto, fa sapere che vorrà sfruttare il primo mese del 2013 per rimettersi in forma e lo stesso dichiara a ‘Canal Plus‘: «Il ginocchio va meglio ma non è ancora perfetto. L’obiettivo è presentarmi al meglio ai Masters di Indian Wells e Miami e arrivare al top a Montecarlo». Il ritorno di Nadal è comunque attesissimo nel mondo del tennis e dovrà tuttavia alternare, ancora per un po’, momenti di gioco e di riposo. Per ora accontentiamoci di vederlo in campo… ci vorrà del tempo per ammirarlo in tutta la sua forma fisica durante il Roland Garros.