Sara Tommasi: sequestrato il secondo film hard. Denunciati i produttori

Tutte le smentite circa un secondo film hard in cui è nuovamente protagonista ‘consensiente‘ sembrano essere vere. Infatti la polizia giudiziaria sembra aver sequestrato la pellicola, ‘I soliti noti‘, in cui la showgirl umbra, Sara Tommasi, ricopriva ancora una volta un ruolo principale come nel suo primo film erotico. Ma stavolta è il suo legale, Alfonso Luigi Marra, a presentare la denuncia e i produttori del film, attualmente, sono accusati di sequestro di persona, somministrazione di droga, violenza sessuale e circonvenzione di incapace. Il video è stato quindi girato contro la volontà della Tommasi.

L’avvocato Marra, che difende la showgirl, nella denuncia contro Federico De Vincenzo e Giuseppe Matera, fa sapere che:

il 29 novembre 2012, poche ore prima dell’annunziata pubblicazione di Confessioni Private, la polizia giudiziaria ne ha notificato il sequestro, disposto dalla magistratura penale per le gravissime ipotesi delittuose di sequestro di persona, somministrazione di droghe e violenza sessuale (delitto quest’ultimo che assorbe quello di circonvenzione di incapace). Ecco così spiegato perché il film non è stato pubblicato e infatti non si trova in rete

Dopo il periodo di recupero che l’ex concorrente dell’Isola dei Famosi ha trascorso in clinica, e poi a Medjugorje, ha dichiarato che sarebbe in grado di presentare la medesima denuncia per il primo film a luci rosse che la vedeva (suo malgrado?) protagonista, “La mia prima volta”, presso la Procura di Milano. E in aggiunta Marra, per conto di Sara, presenterà: «nei confronti di De Vincenzo, Matera e ogni altro responsabile, tre distinte cause civili di risarcimento per i tre distinti fatti criminosi perpetuati in suo danno».