Sciopero dei benzinai, chiusura fino a venerdì

Scattata da stamane la corsa al pieno. Si sono create numerose code ai distributori di benzina in previsione dello sciopero che partirà oggi alle 19 e durerà fino alle ore 7 di venerdì 14 dicembre.  La chiusura riguarderà anche i servizi notturni e i self service. Allo sciopero hanno annunciato di aderire inoltre gli impianti autostradali e dei raccordi che sospenderanno l’attività dalle ore 22 di oggi fino alle ore 22 di giovedì.

Anche se era stato scongiurato, da quanto si apprende, i gestori hanno deciso di confermare l’agitazione per cui è stato dichiarato con decisione lo sciopero di questi giorni. La scorsa settimana è stato convocato un tavolo di discussione sulla questione della benzina, dal ministero dello Sviluppo economico a cui hanno preso parte le compagnie petrolifere e i vari gestori. Il sottosegretario allo Sviluppo economico Claudio De Vincenti ha cercato in tutti i modi di trovare un accordo tra le parti, invece ogni suo sforzo è risultato vano.

L’organizzazione dei benzinai ha annunciato in una nota che la protesta dei gestori è rivolta contro l’industria petrolifera giacché non rispetta gli accordi economici e contrattuali e viola le norme relative all’obbligo da parte delle aziende che forniscono benzina, a negoziare con le Associazioni di categoria per discutere in merito al rinnovo delle intese.