Marilyn Manson: una preghiera riparatrice contro il suo concerto

Stasera a Bologna, all’ Unipol Arena di Casalecchio, ci sarà il concerto di Marilyn Manson, accompagnato da Red Zombie. Dopo più di dieci anni dalla sua prima esibizione live in Italia in occasione dell’Antichrist Superstar Tour (nel 1997), Marilyn Manson è un personaggio che desta ancora molto scalpore e addirittura paura. Molti sono i suoi fans, che lo seguono, lo amano e lo emulano; e saranno tutti presenti allo show di stasera, rinominato “messa nera” dai molti contestatori cattolici, che considerano il carismatico cantante di The Beautiful People un demonio a tutti gli effetti e la sua musica un vero e proprio “rock satanico”.

Un gruppo di cattolici bolognesi, chiamato Uniti per Bologna, ha infatti organizzato una preghiera riparatrice nella chiesa del Santissimo Salvatore di via Volto Santo, in contemporanea con l’arrivo in Italia del Twins of Evil Tour (Tour dei Gemelli del Male): una protesta contro gli eccessi della musica rock.

Sul volantino di Uniti per Bologna si legge: “Alcuni complessi recitano la parte dei satanisti come trovata pubblicitaria per vendere dischi ma c’è anche chi fa sul serio, operando a stretto contatto con le sette”.

E ancora dichiarazioni di questo genere: “Uno studioso sottolinea che i venditori di Satana sanno bene che, attraverso un disco, è possibile raggiungere il cuore di milioni di giovani in tutto il mondo. Il rischio più grande non sono le estreme ed eclatanti conseguenze che alcuni concerti satanici hanno provocato o provocano: chiese profanate o bruciate e in alcuni casi omicidi e suicidi, di cui è difficile provare la relazione causa-effetto. La ferita più grave è stata inferta al cuore dell’uomo. L’unico vero obiettivo è quello di inquinarlo, alienarlo, anestetizzarlo, confonderlo, per distruggere il criterio naturale dell’uomo di distinguere ciò che è veramente buono da ciò che è male”.

Il gruppo cattolico ritiene in più che non sia casuale la scelta della data odierna (12/12/12) per la chiusura del tour mondiale: le cifre divise per 2 fanno 6/6/6, il numero della bestia citato nell’Apocalisse di Giovanni.

Nonostante le proteste, il concerto avrà inizio alle 19 con un dj set, continuerà poi con le esibizioni dei due artisti: si preannuncia uno show spettacolare con scenografie ad alto impatto visivo, potentissimi impianti audio, megaschermi con immagini di film horror e gli immancabili e provocatori travestimenti dei protagonisti.