DiCaprio: “Sono esausto. Mi prenderò una lunga, lunga pausa dal cinema”

CinemaDiCaprio: "Sono esausto. Mi prenderò una lunga, lunga pausa dal cinema"

Data:

La notizia ha fatto il giro del mondo in poche ore ed è panico tra i fan: Leonardo DiCaprio dopo due anni di intensa attività cinematografica in cui ha girato tre film (Django Unchained, Il grande Gatsby e The Wolf of Wall Street), di grande successo e consensi di critica per altro, annuncia di voler prendere una lunga pausa da Hollywood. “Se devo essere sincero la mia vita privata era molto più facile quando non ero famoso. Ora non posso entrare in un bar che subito trovo una donna che mi fa le avances”. E qui subentra l’altro motivo scatenante della crisi, vale a dire le donne. DiCaprio è attualmente uno degli scapoli più ambiti di Hollywood e vanta storie con alcune tra le donne più belle del mondo. Erin Heatherton, Blake Lively, Bar Rafaeli, Gisele Bündchen sono solo alcuni dei nomi delle fiamme che  Di Caprio ha collezionato negli anni, senza contare le presunte tresche ed i flirt non accreditati (Naomi Campbell, Demi Moore, Alicia Silverstone).

leonardo-dicaprio-pausa-cinema

Tutto ciò, unito ad una frenetica attività sul set, pare abbia sfinito il divo, che anzichè godersi i consensi e il plauso di pubblico e critica ha pensato bene di disintossicarsi e mettere in pausa la sua brillante carriera, iniziata nei primi anni novanta, che lo ha portato ad essere oggi uno dei più giovani attori americani (ha 38 anni) con un curriculum impressionante. Tre candidature agli Oscar, fin ora mai andate a buon fine, e il favore degli addetti ai lavori, che lo considerano un attore brillante e versatile. DiCaprio è  conteso dai registi e dalle donne insomma e ciò, a detta sua,  lo logora. Tuttavia la motivazione di fondo che lo ha spinto ad allontanarsi dal cinema per un periodo di tempo indefinito è l’intenzione di dedicarsi alla salvaguardia dell’ambiente.

Vegetariano convinto, DiCaprio ha dotato le sue case di pannelli solari e guida solo auto elettriche; nel 2010 ha finanziato con un milione di dollari la campagna del WWF per la protezione delle tigri; nel 2004 ha appoggiato la campagna elettorale di John Kerry, candidato democratico alla presidenza degli Stati Uniti, spendendosi in favore della difesa dell’ambiente. Insomma una vera e propria crociata per l’amore della terra, che lo spinge ad abbandonare i vezzi e la vita da star hollywoodiana. E’ innegabile il dispiacere che una tale decisione può portare, dal momento che DiCaprio è un vanto per il cinema americano, ma del resto data la nobiltà dello scopo non si può che giustificare ed apprezzare il suo gesto, con la speranza che si tratti solo di una “pausa di riflessione” che restituisca al cinema un DiCaprio ancora più in forma e con molto altro da offrire.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Addio a Kelly Preston: morta la moglie di John Travolta

Un altro grave lutto nella famiglia di John Travolta....

Paolo Villaggio è morto. Addio a Fantozzi, aveva 84 anni

È morto Paolo Villaggio. Fantozzi in paradiso. Ad annunciarlo...

“Il drago invisibile”, Walt Disney: lo stupore dei bambini riconnette gli adulti alla natura

È ancora estate, sì! E fa ancora caldo. Quindi...

Lutto nel mondo del cinema: è morto Kenny Baker

Anima e corpo del famoso robot R2-D2 (C1-P8 nella...