Detective del caso Oscar Pistorius accusato di tentato omicidio

CronacaDetective del caso Oscar Pistorius accusato di tentato omicidio

Data:

pistoriusCaso Oscar Pistorius, l’atleta paralimpico accusato di aver ucciso la fidanzata Reeva Steenkamp nella propia casa a Pretoria, l‘ufficiale di polizia Hilton Botha, che segue le indagini, è stato accusato, tre anni fa, di sette tentativi di omicidio. E’ quanto riferisce la Bbc descrivendo il tentativo da parte del detective di fermare un taxi in corsa con delle persone a bordo, sparando.

Botha è il principale accusatore di Oscar Pistorius, è infatti il poliziotto che per primo è giunto presso l’abitazione dell’atleta trovando il cadavere di Reeva . E’ Botha che durante la seconda udienza tenutasi ieri presso il tribunale di Pretoria, ha sostenuto l‘ipotesi che Pistorius possa darsi alla fuga e ha quindi chiesto che l’atleta paralimpico resti in carcere. Ma inizia a vacillare l’integrità dell’accusatore. L’ufficiale, in base a quanto è stato riferito dalla Bbc, è stato arrestato tre anni fa insieme ad altri due funzionari di polizia per tentato omicidio e risulta tutt’ora indagato, dovrà infatti presentarsi in tribunale a maggio. Il portavoce della polizia di Gauteng, Nevile Malila, ha sostenuto che le accuse a carico di Botha erano cadute, ma poi ha aggiunto che: “Soltanto ieri abbiamo appreso che sono state ripristinate“.  La famiglia di Pistorius si dice in ogni caso soddisfatta di come si è svolta questa seconda udienza del processo. In una nota riportata dai media sudafricani si dice che “Il detective Hilton Botha ha confermato che l’esame balistico e alle prove rinvenute ne luogo in cui Reeva Steenkamp ha tristemente perso la sua vita sono compatibili con la versione di Oscar e cioè che l’evento è stato un tragico incidente“.

Intanto Oscar Pistorius resta in carcere presso la stazione di polizia di Brooklyn a Pretoria.  Il quotidiano sudafricano Beeld ha riferito che però le condizioni in cui versa l’atleta in cella sono davvero deplorevoli. Innanzitutto non ci sono letti quindi Oscar Pistorius è costretto a dormire sul pavimento, inoltre in alcune occasioni ha dovuto condividere la cella con altri detenuti. Ha riferito il comandante della stazione di polizia, Andre Wiese: “Non posso stabilire con certezza quante persone dividono la cella con lui, ma c’é un flusso costante di gente che viene arrestata e poi rilasciata o trasferita in altre carceri“. Per quanto riguarda i pasti che vengono consumati dall’accusato “dipende dagli ingredienti disponibili“. Wiese aggiunge infine: “Tutto ciò che posso dire è che Pistorius viene trattato con lo stesso livello di dignità umana con cui vengono trattati tutti i detenuti, come stabilito dalla Costituzione“.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Bologna, tragico incidente stradale: morta una 27enne

Tragico incidente stradale oggi registrato nella provincia di Bologna...

Scuola, bimba si sente male: inutile la corsa in ospedale

Ha incominciato ad avvertire un malore mentre ero a...

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...