Elezioni politiche 2013 risultati: vince l’ingovernabilità

PoliticaElezioni politiche 2013 risultati: vince l'ingovernabilità

Data:

elezioni politiche 2013

ELEZIONI POLITICHE 2013 RISULTATI: L’Italia è uscita a pezzi dalle urne, dove nessun partito o coalizione è riuscita ad avere la maggioranza assoluta al Senato.
Il centrosinistra alla Camera con il 29,53 % ha vinto di solo mezzo punto, che però gli consente di guadagnare il premio di maggioranza grazie all’alleanza con Sel (3,2%) e ad uno 0,4% in più.
Ma se a Montecitorio si è arrivati ad una risicata maggioranza certa grazie al meccanismo che assegna un pacchetto di seggi extra alla coalizione vincente, a Palazzo Madama regna una situazione di ingovernabilità.
Il centrodestra, grazie al ‘Porcellum’ e al premio attribuito a livello regionale, ha conquistato 115 seggi al Senato, ottenendo circa il 30%, contro i 120 seggi di Pd-Sel. La coalizione guidata dal Pdl si è aggiudicata le regioni decisive: Lombardia, Sicilia, Veneto, Campania e Puglia. Al Senato non c’è una maggioranza: sia la coalizione di Bersani che quella di Berlusconi sono lontane dai 158 seggi che permetterebbero loro di governare. Sia alla coalizione di centrosinistra che a quella di centrodestra, servirebbe a poco il soccorso di Monti che con i suoi 16 senatori non può essere utile a raggiungere una maggioranza assoluta.

Angelino Alfano, segretario del Pdl, visto lo scarto minimo tra le due coalizioni, ha chiesto al Viminale di dichiarare il ‘too close to call’, come avviene negli Usa: scarto troppo ridotto per proclamare un vincitore.
Probabilmente l’unico vincitore di queste elezioni politiche 2013, le prime nella storia della Repubblica tenutesi in inverno, è stato il Movimento 5 Stelle che con 58 eletti accreditati a Grillo è da considerarsi il vero ago della bilancia.
Male Monti, Ingroia e Giannino.

ELEZIONI POLITICHE 2013 RISULTATI:

Pierluigi Bersani (PD, SEL, Altri)
Camera 29,53 %
Senato 31,60 %

Silvio Berlusconi (PDL, Lega Nord, Altri)
Camera 29,13 %
Senato 30,66 %

Beppe Grillo (Movimento 5 Stelle)
Camera 25,55 %
Senato 23,79 %

Mario Monti (Lista Monti, UDC, FLI)
Camera 10,54
Senato 9,13 %

Antonio Ingroia (Rivoluzione Civile)
Camera 2,24 %
Senato 1,79 %

Oscar Giannino (Fermare il Declinio)
Camera 1,12 %
Senato 0,90 %

 

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Governo Draghi: ipotesi scioglimento Forza Nuova

Si fa avanti una nuova ipotesi sul tavolo di...

Donald Trump: ok alla trivellazione del Rifugio Artico protetto da 60 anni

Un'area tutelata in maniera rigida da 60 anni, che...

Bersani sul Coronavirus: “Se avesse governato il centrodestra i cimiteri non sarebbero bastati”

Durante l'ultima puntata di Carta Bianca, condotta da Bianca...

“Omnia Vincit Amor”: Matteo Salivini sbaglia il latino

È bastato uno sbaglio latineggiante di Matteo Salvini che...