Governo Letta: i nomi dei ministri, la rosa dei ’21’

PoliticaGoverno Letta: i nomi dei ministri, la rosa dei '21'

Data:

Quirinale - Conferimento dell'incarico a Enrico Letta

Il governo Letta è stato formato; domani alle 11.3o nella sala delle feste del Quirinale ci sarà il giuramento. Enrico Letta, presentando la lista dei ministri, ha espresso profonda gratitudine al presidente della Repubblica e la soddisfazione per la squadra formata. Parla però di una “soddisfazione sobria” per la situazione in cui si trova lo Stato Italiano, ma comunque si dice orgoglioso del record di presenza femminile nel suo governo e del ringiovanimento complessivo (ricordiamo infatti che lo stesso Letta ha soli 47 anni).

Nella sala stampa del Quirinale, Enrico Letta ha letto la sua lista dei Ministri:

Presidente del Consiglio: Enrico Letta
Sottosegretario alla presidenza del consiglio: Filippo Patroni Griffi
Vicepresidente del Consiglio: Angelino Alfano
Ministro dell’Interno: Angelino Alfano
Ministro degli affari europei: Enzo Moavero Milanesi
Ministro Autonomie: Graziano Del Rio
Ministro coesione: Carlo Trigilia
Ministro per i rapporti: Dario Franceschini
Ministro per le riforme Costituzionali: Gaetano Quagliariello
Ministro delle pari opportunità: Josefa Idem
Ministro dei beni culturali: Massimo Bray
Ministro della Pubblica amministrazione: Giampiero D’Alia
Ministro dell’Economia: Fabrizio Saccomanni
Ministro dello Sviluppo: Flavio Zanonato
Ministro delle Infrastrutture: Maurizio Lupi
Ministro delle politiche agricole e forestali: Nunzia De Girolamo
Ministro del Lavoro: Enrico Giovannini
Ministro dell’istruzione: Maria Chiara Carrozza
Ministro della Salute: Beatrice Lorenzin
Ministro dell’Ambiente: Andrea Orlando
Ministro degli Esteri: Emma Bonino
Ministro della giustizia: Anna Maria Cancellieri

Il governo Letta conta quindi 21 ministri, di cui 8 senza portafoglio: tra le scelte prese, quelle che maggiormente fanno parlare sono l’aumento dei ministri da 18 a 21 (mentre si parlava inizialmente di un “governo snello”), la forte presenza del Pdl, la  totale assenza del Movimento 5 Stelle (il primo partito votato dal popolo) e la prima volta di una donna di colore all’Immigrazione.  Anche Giorgio Napolitano è intervenuto, affermando: “Il presidente incaricato Enrico Letta è stato l’artefice della nascita di questo governo, io solo ho assecondato il suo sforzo. Da questo esecutivo arrivano novità, freschezza e competenza. Ora auspico la massima coesione. Non c’è bisogno di alcuna formula speciale per definire questo governo: è un governo politico, formato nella cornice istituzionale e secondo la prassi della nostra Costituzione e della nostra cultura parlamentare“.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Governo Draghi: ipotesi scioglimento Forza Nuova

Si fa avanti una nuova ipotesi sul tavolo di...

Green Pass obbligatorio? Come e dove

In queste ore il governo sta varando regole per...

Papa Francesco: “Il chiacchiericcio è una peste peggio del Covid”

Non è la prima volta che Papa Francesco torna...

Donald Trump: ok alla trivellazione del Rifugio Artico protetto da 60 anni

Un'area tutelata in maniera rigida da 60 anni, che...