Addio a Ray Manzarek, tastierista e cofondatore dei Doors

Ray Manzarek

Ray Manzarek, tastierista e cofondatore dei The Doors è mancato lunedì 20 maggio all’età di 74 anni. Lo ha annunciato la pagina Facebook ufficiale del gruppo, dove si legge che il musicista è “scomparso alle 12:31 PM presso la RoMed Clinic di Rosenheim, Germania, dopo una lunga battaglia con il cancro. Al momento della scomparsa erano presenti sua moglie Dorothy Manzarek, e i suoi fratelli Rick and James Manczarek”.
Raymond Daniel Manzarek, o più precisamente Manczarek, era nato a Chicago il 12 febbraio 1939. Ad ucciderlo è stato un tumore alla bile.

Ray Manzarek è stato il tastierista e dopo la morte di Jim Morrison, cantante del famoso gruppo statunitense The Doors, dal 1965 al 1973. La band non aveva un bassista, il ruolo del basso era svolto dai pedali della tastiera di Manzarek.
Fu proprio Ray assieme a Jim Morrison a fondare i The Doors a cui si aggiunsero Robby Krieger (chitarrista) e John Densmore (batterista). Manzareck è artefice di molte delle melodie delle più famose composizioni del gruppo. Tra le più importanti,  tastieristicamente parlando, oltre alla celeberrima Light my Fire, ricordiamo Riders on The storm, The Crystal ship, When The Music’s Over, L.A. Woman e Strange Days.
Ray Manzarek è stato il musicista principale del gruppo, il tastierista che con il suo particolarissimo sound aveva caratterizzato in maniera inconfondibile lo stile dei The Doors.

Ha pubblicato alcuni album da solista fra cui The Golden Scarab (A Rhythm Myth) e un riadattamento dei Carmina Burana di Carl Orff.