25.3 C
Napoli
sabato, Settembre 25, 2021

Formula 1 2013: Nel gran premio di Spagna Primera Plata

Le storie pi lette

Motor Racing - Formula One Testing - Test Two - Day 3 -  Barcelona, Spain

FORMULA 1 2013 – Nella 5^ prova del mondiale di Formula 1 2013 va di scena il 43° Gran Premio di Spagna con Fernando Alonso che arriva a casa propria con una smisurata sete di vittoria. Tutto ciò non basta però all’asturiano che almeno in qualifica si ritrova sconfitto e si deve accontentare di un misero 5° posto, festa grande invece in Mercedes dove si può festeggiare la prima fila con Rosberg che trova la 2° pole stagionale la 3° complessiva di squadra in questa Formula 1 2013.

Q1 – In questa prima manche di qualifiche come sempre le scuderie scelgono una tattica attendista con Ricciardo che è il primo a rompere l’innaturale silenzio in pista dopo 5 minuti di nulla assoluto. A dieci minuti dalla fine i big scendono finalmente in pista, Alonso e Massa provano subito a rompere gli indugi e piazzano le loro due monoposto in testa alla classifica. Mercedes e Red Bull in controtendenza con tutte le altre scelgono una mescola media probabilmente per preservare un treno di dure in più, a firmare il miglior tempo ci pensa Lewis Hamilton con un ottimo 1.21.728 seguito dal compagno di squadra Nico Rosberg.  Ad essere eliminati invece sono nell’ordine: Bottas (Williams), Maldonado (Williams), Van der Garde (Caterham), Bianchi (Marussia), Chilton (Marussia) e Pic (Caterham).

Q2 – Nella seconda sessione di qualifiche il primo a rompere gli indugi e invece Gutierrez seguito da Raikkonen e Vettel, con quest’ultimo che monta gomme già usate. Il tre volte campione del mondo non riesce a fare grandi tempi con gli pneumatici usati e decide di rientrare per montare gomme nuove, intanto Alonso vola e conquista il miglior tempo con un 1.21.646. Vettel uscito con gomme nuove ritorna a battagliare con i primi e firma il miglior tempo con un 1.21.602, ma nel finale Hamilton a rischio eliminazione nell’ultimo disperato giro conquista il best lap di manche con un 1.21.001. Ad essere eliminati invece sono nell’ordine: Ricciardo (Toro Rosso), Vergne (Toro Rosso), Sutil (Force India), Button (Mclaren), Hulkenberg (Sauber) e Gutierrez (Sauber).

Q3 – Nell’ultima manche di qualifiche i big decidono di uscire tutti quasi subito con Raikkonen che fa da apripista, la Ferrari a differenza della Red Bull ha il vantaggio di avere 2 treni di gomme nuove da poter utilizzare e quindi scende subito in pista per trovare la pole. Nella prima parte della sessione è Rosberg a volare con un 1.20.824 seguito proprio dalle due rosse di Maranello, ai box c’è calma piatta almeno sino a due minuti dalla fine quando tutti scendono in pista per trovare il best lap. Le due Ferrari sembrano volare per i primi due settori ma incredibilmente nell’ultimo perdono tantissimo e si ritrovano 5° e 6°, a firmare la pole ci pensa Rosberg con un 1.20.718 affiancato dal compagno di squadra Lewis Hamilton per una prima fila tutta d’argento. I primi 10 si disporranno quindi domani nel seguente ordine: Rosberg (Mercedes), Hamilton (Mercedes), Vettel (Red Bull), Raikkonen (Lotus), Alonso (Ferrari), Massa (Ferrari), Grosjean (Lotus), Webber (Red Bull), Perez (Mclaren) e Di Resta (Force India).

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Green Pass obbligatorio? Come e dove

Green Pass obbligatorio? Come e dove

0
In queste ore il governo sta varando regole per l'utilizzo del green pass, che potrebbe essere necessario per non incorrere in ulteriori lockdown a...
Papa Francesco: "Il chiacchiericcio è una peste peggio del Covid"

Papa Francesco: “Il chiacchiericcio è una peste peggio del Covid”

0
Non è la prima volta che Papa Francesco torna sul problema del "pettegolezzo". Un abitudine dell'essere umano che tende a ferire le persone. Non...

Ultimi articoli