Milano, Niguarda: deceduto anche il pensionato. Le vittime salgono a 3

CronacaMilano, Niguarda: deceduto anche il pensionato. Le vittime salgono a 3

Data:

A COLPI DI PICCONE FERISCE 3 UOMINI, 3 MORTI IN TOTALEMILANO, NIGUARDA – E’ stato un lento morire per le altre vittime colpite a picconate qualche giorno fa, dal ghanese Mada Kabobo, 31 anni, a Niguarda di Milano. Prima il 21enne morto cerebralmente, con encefalogramma piatto, adesso anche Ermanno Masini, pensionato, è morto. Per il ragazzo, purtroppo, non c’è stato nulla da fare e dopo il tempo trascorso per dichiarare il suo decesso la famiglia ha dovuto prendere una decisione molto difficile:  l’espianto di cuore, polmone, reni, fegato e pancreas, ma anche tessuti, tratti vascolari e cornee. Una scelta che, come ha spiegato il direttore sanitario dell’ospedale Niguarda, Giuseppe Genduso, “é stata presa nella convinzione che questa sia l’unica risposta in favore della vita che continua” e che “il bene vince sul male“.

Stamattina, purtroppo, è morto anche Ermanno Masini, 50 anni, si trovava in condizioni gravissime all’ospedale Policlinico di Milano dopo l’aggressione a picconate. Le vittime del folle gesto salgono così a 3.

La furia omicida e demoniaca di un uomo ha ferito 4 persone provocando la morte di 3, uccidendo sul colpo Alessandro Carolé, disoccupato di 40 anni, proseguendo con la morte del 21enne Daniele Carrella, mentre era in via Monte Rotondo per consegnare i giornali con il padre, come era di consueto tutti i giorni. E stamattina il pensionato di 50 anni non ce l’ha fatta, all’alba se n’è andato.

I genitori di Daniele, la giovane vita spezzata da un uomo, un immigrato irregolare, non riescono a darsi pace, soprattutto il padre che racconta di essersi distratto un momento e di aver visto subito dopo il ghanese accanirsi sul corpo ormai esanime del figlio con una violenza tale da spaccare il piccone.

Intanto i gip del Tribunale di Milano, Andrea Ghinetti, ha convalidato l’arresto del 31enne che si trova attualmente nel carcere di San Vittore. L’omicida appare lucido ma ha fatto intendere di ‘sentire delle voci’ nella sua testa. Ma ovviamente andranno fatti dei test specifici per entrare nel dettaglio di queste dichiarazioni. Prima del raptus, sembra che l’uomo abbia trascorso la notte nei ruderi di Villa Trotti, edificio abbandonato. Nel frattempo, la scorsa notte, in Via Antonio Fortunato Stella 5, sono state trovate 4 molotov (ordigno incendiario improvvisato, ndr) davanti a una sede della Fondazione Progetto Arca Onlus, che si occupa di persone senza fissa dimora, anziani, famiglie in difficoltà o che chiedono asilo politico.

Come riportato dall’ANSA quattro bottiglie contenenti benzina accanto ad altrettanti stracci che sarebbero serviti come miccia, sono stati abbandonati all’ingresso della cucina della onlus, dove ogni giorno vengono preparati i pasti per diversi centri d’accoglienza milanesi. Il presidente della Fondazione, Alberto Sinigallia, ha chiarito che “in nessun centro gestito da Progetto Arca a Milano abbiamo mai avuto minacce di questo genere” e che non ci sono elementi che lasciano ipotizzare un legame tra quanto accaduto attorno a piazza Belloveso (distante dalla cucina tre chilometri) e il ritrovamento delle molotov.

Per ora i carabinieri non comunicano nessuna rivendicazione del folle gesto, ma hanno parlato di un tentativo di intrusione nel corso della notte. A tal proposito, l’Arca, ha spiegato che i vicini hanno sentito dei rumori e quando si sono affacciati per vedere, hanno notato persone scappare in tutta fretta. E’ dunque possibile che siano le stesse persone che, per motivi ancora sconosciuti, hanno lasciato al civico 5 le bottiglie incendiarie.

La trama si infittisce e la paura del quartiere di Niguarda aumenta. e ovviamente i cittadini chiedono più sicurezza e maggiore attenzione dal parte dell’amministrazione comunale, ma nessuno vuole la “crociata” contro l’extracomunitario.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Bologna, tragico incidente stradale: morta una 27enne

Tragico incidente stradale oggi registrato nella provincia di Bologna...

Scuola, bimba si sente male: inutile la corsa in ospedale

Ha incominciato ad avvertire un malore mentre ero a...

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...