Roma, picchiava i bambini: arrestata maestra e direttrice d’asilo

CronacaRoma, picchiava i bambini: arrestata maestra e direttrice d'asilo

Data:

Roma-portonaccioa-maestra-d-asilo-picchiava-e-umiliava-i-bambini

ROMA, PORTONACCIO – Li picchiava e li umiliava, facendo pulire la loro pipì. E’ così che una maestra maltrattava i suoi alunni. E’ accaduto in un asilo a San Romano, con man forte da parte della coordinatrice. La scuola si trova nel quartiere Portonaccio a Roma e stamattina, l’insegnante, con la sua complice, sono state arrestate dalla polizia. L’accusa è appunto di maltrattamenti e percosse a bambini di circa quattro anni.

Attualmente le due donne si trovano ai domiciliari e a segnalare gli episodi sono stati i genitori di alcuni alunni insieme ad altri insegnanti della scuola. Alla maestra di 57 anni e alla coordinatrice di 63anni sono contestati diversi reati. In particolare, comportamenti violenti e denigratori nei confronti dei bimbi, soprattutto quelli che mostravano disagi psicoinfantili.

INCASTRATA – Dalle telecamere installate proprio quest’anno all’interno della scuola, e dalle registrazioni si evince che l’insegnante maltrattava quotidianamente i suoi alunni, soprattutto i maschietti. Uno dei bambini ‘colpevole‘ di essersi fatto la pipì nei pantalone, è stato costretto dalla maestra ad inginocchiarsi e ad asciugarla con un fazzolettino di carta, ma non è tutto, infatti lo aveva prima minacciato, davanti agli altri amichetti, di fargliela pulire con la faccia. In un altro video si vede la maestra che fa sedere sul wc un bambino e lo scuote violentemente. Oltre ad usare la violenza per l’obbedienza incitava anche gli altri bambini a diventare bulli nei confronti dei più piccoli, con violenza e denigrazione. Un vero capo militare che sembra allevare bestie anziché bambini: alcuni di loro venivano utilizzati come «kapò» nei confronti degli altri bambini più piccoli, che avevano tra i tre e i quattro anni. «Vai da lui e schiaffeggialo», erano gli ordini che dava la maestra agli alunni per punire gli altri. I bambini venivano apostrofati con parole del tipo «scemo», «zozzo» e «bastardo».

Furba la maestra, dopo alcuni richiami, ha smesso di adottare i suoi metodi educativi davanti ai colleghi per none essere scoperta, e adesso gli inquirenti accusano anche la direttrice dell’asilo per aver coperto l’insegnante visto che ha fatto orecchie da mercante quando colleghi e genitori le hanno segnalato il problema. In base a quanto detto dagli inquirenti, la direttrice avrebbe anche fatto ricorso a «intimidazioni e ritorsioni, abusando dei propri poteri istituzionali».

La direttrice,63 anni, e la maestra, di 57, sono arrestate dopo una serie di indagini che hanno permesso di verificare quanto entrambe siano state crudeli nei confronti di queste creature. Una direttrice che osservava il silenzio e un’insegnante che umiliava i propri alunni. Così il gip di Roma Elvira Tamburelli ha accordato la misura cautelare e gli agenti del commissariato di San Basilio hanno eseguito gli arresti domiciliari.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Bologna, tragico incidente stradale: morta una 27enne

Tragico incidente stradale oggi registrato nella provincia di Bologna...

Scuola, bimba si sente male: inutile la corsa in ospedale

Ha incominciato ad avvertire un malore mentre ero a...

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...