10.3 C
Napoli
domenica, Novembre 28, 2021

Vienna, pub italiano intitolava panini ai boss e vittime della mafia

Le storie pi lette

vienna-pub-panini-nomi-di-mafiosi-e-vittime-della-mafia-Seidengasse-31-don-paninoVIENNA – Un fatto grave che rischia di diventare un caso diplomatico quello che è accaduto a Vienna. Si teme non sia un episodio occasionale e la radio ‘100 passi‘ chiede alle autorità di competenza di andare in fondo a tutta questa storia. Nella capitale austriaca quella che doveva essere l’idea di un pub, ha in realtà infangato i nomi degli eroi che hanno combattuto contro tutte le mafie. Il pub ha infatti deciso di dare ai propri panini i nomi di Giovanni Falcone e Peppino Impastato, proseguendo con altri nomi come don Greco, don Buscetta, don Corleone, don Mori.

Sfogliando il menu si legge sotto il nome del panino ‘Impastato’:’ Siciliano dalla bocca larga fu cotto in una bomba come un pollo nel barbecue‘. Sotto il nome di Falcone, invece, si legge: ‘Si è guadagnato il titolo di più grande rivale della mafia di Palermo ma purtroppo sarà grigliato come un salsicciotto‘. Una vergogna che oltrepassa ogni limite. L’indignazione emerge, in primis, dal sindaco di Palermo Leoluca Orlando che ha voluto subito inviare una lettera al Presidente del Consiglio Enrico Letta e al ministro degli Esteri Emma Bonino. Il primo cittadino di Palermo dichiara: ‘frasi offensive della memoria della vittime di mafia, in particolare di Giovanni Falcone e Peppino Impastato. E’ urgentissimo e necessario che il governo italiano intervenga presso quello austriaco perchè sia impedito che la memoria delle vittime di mafia sia infangata dall’accostamento a nomi mafiosi e da parole offensive’.

FARNESINA, ‘Inaccettabile e offensivo’ – Così il ministro degli Esteri, Bonino, ha subito incaricato della questione l’ambasciatore italiano a Vienna il quale riferisce: ‘L’Italia ritiene inaccettabile e offensivo utilizzare nomi di persone distintesi nella lotta contro la mafia in maniera distorta’.

Parlamentari Pd: “Imbarazzante silenzio del governo” – Il “menù” del pub viennese aveva inoltre già suscitato le critiche dei parlamentari del Pd Michele AnzaldiLaura Cantini ed Ernesto Magorno, che venerdì avevano segnalato il caso al governo ed al Presidente del Senato Pietro Grasso e oggi giudicano “imbarazzante il silenzio del governo sulla vicenda”.

Tuttavia dall’Ansa si apprende che il locale è già chiuso da due mesi. All’indirizzo della paninoteca, infatti, risulta solo uno spazio inutilizzato e un cartello con scritto “saldi al 70 per cento”.

Il locale si chiamava Seidengasse 31 ed era stato aperto da italiani che vendevano prodotti al sud. Poi si apprende che i gestori abbiano dato motivazione del loro gesto su Facebook: ‘Nostalgia del cibo di casa’.

Altre storie

Potrebbe anche interessarti

Torino, tremenda esplosione: crolla una palazzina

Torino, tremenda esplosione: crolla una palazzina

0
Nella periferia Torino, in strada Bramafame, un'esplosione ha tirato giù una palazzina di due piano. Lo scoppio registrato alle 9.00 circa di questa mattina,...

Estrazioni del SuperEnalotto, Lotto del 12 agosto 2021

0
Estrazione Lotto e SuperEnalotto di oggi, giovedì 12 agosto 2021. Cresce l'attesa per la fortunata combinazione del sei per un montepremi che ammonta a...

Ultimi articoli