Papa Francesco a Lampedusa: “Immigrati morti in mare spina nel cuore”

CronacaPapa Francesco a Lampedusa: "Immigrati morti in mare spina nel cuore"

Data:

papa-francesco-lampedusa

Oggi visita di Papa Francesco a Lampedusa. E’ approdato sull’isola intorno alle 9 di questa mattina ed è subito salito a bordo di una motovedetta della Guardia Costiera. Mentre era sull’imbarcazione, appena giunto all’altezza della “porta d’Europa” di Punta Maluk, Papa Francesco si è raccolto in preghiera ed ha poi gettato in mare una corona di crisantemi bianchi e gialli in ricordo dei tanti migranti che hanno perso la vita durante le traversate. Al lancio della corona il suono delle sirene delle barche dei pescatori ha reso ancora più solenne il momento. Poi il Pontefice è arrivato al porto di Lampedusa, a Punta Favarolo, dove è stato accolto da gruppi di migranti. “Vi saluto tutti e ringrazio per l’accoglienza, tutti siamo qui oggi nella preghiera e anche per questo non ho parlato. E’ per questo che oggi sono qui. Grazie, grazie“, ha detto Papa Francesco. “Noi siamo fuggiti dal nostro Paese per due motivi, politico e economico, per arrivare in questo luogo tranquillo abbiamo superato vari ostacoli, siamo stati rapiti da vari trafficanti. Per arrivare qui in Italia abbiamo sofferto tantissimo“. Queste le parole di un giovane immigrato che al Papa si è rivolto chiedendogli aiuto per la situazione in cui si trovano tutti i migranti a Lampedusa.

Dove aver rivolto un affettuoso saluto a tutti i presenti Papa Francesco si è quindi recato al campo sportivo “Arena” dove ha tenuto la messa. La notizia degli “immigrati morti in mare, da quelle barche che invece di essere una via di speranza sono state una via di morte“, diventata “una spina nel cuore che porta sofferenza” ha spinto il Papa ad andare a Lampedusa. “Risvegliare le nostre coscienze perché ciò che è accaduto non si ripeta. Questo è ciò che Papa Francesco ha dichiarato durante la messa. “Vorrei dire una parola di sincera gratitudine e di incoraggiamento a voi, abitanti di Lampedusa e Linosa, alle associazioni, ai volontari e alle forze di sicurezza, che avete mostrato e mostrate attenzione a persone nel loro viaggio verso qualcosa di migliore“, ha detto il Pontefice, “Voi siete una piccola realtà, ma offrite un esempio di solidarietà! Grazie“.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Bologna, tragico incidente stradale: morta una 27enne

Tragico incidente stradale oggi registrato nella provincia di Bologna...

Scuola, bimba si sente male: inutile la corsa in ospedale

Ha incominciato ad avvertire un malore mentre ero a...

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...