Mostro di Lodi: il ragioniere è un serial killer?

CronacaMostro di Lodi: il ragioniere è un serial killer?

Data:

andrea-pizzocolo-ragioniere-mostro-di-lodi

Continuano le indagini su Andrea Pizzocolo, il ragioniere di Lodi responsabile dell’omicidio di Simona Lavinia Ailoaiei, 18 anni. Intanto saltano fuori nuove tracce che fanno sorgere il dubbio che l’uomo possa forse essere un serial killer. Il ragioniere sembrava una persona del tutto normale con vita semplice e tutt’altro che straordinaria. Andrea Pizzocolo è per tutti un ragioniere sposato con una figlia di 5 anni. Il 7 settembre del corrente anno avviene però la tragedia e la sua doppia vita esce allo scoperto. L’uomo uccide Lavinia, una giovane romena, soffocandola con dei laccetti da elettricista. Dopo l’omicidio carica in macchina il corpo della ragazza, lo porta in un hotel e commette un abuso filmando il tutto.

In realtà l’uccisione di Lavinia potrebbe non essere l’unica. Al programma “Chi l’ha visto”, andato ieri in onda su raitre, è giunto l’accorato appello della Procura. Sono stati trovati dagli inquirenti i video di altre 70 ragazze,  ora urge quindi capire l’identità di ognuna di esse e soprattutto è importante scoprire cosa è successo. Il settimanale “Giallo” riporta, invece, la testimonianza di una ragazza presunta vittima del mostro di Lodi: “Anche io sono stata aggredita da Pizzocolo, ma sono riuscita miracolosamente a salvarmi“.  Si cercano intanto nuove testimonianze.

Share post:

Altre storie

Seguici su

50,320FansLike
527FollowersFollow
7,000SubscribersSubscribe

Leggi anche
Altre storie

Bologna, tragico incidente stradale: morta una 27enne

Tragico incidente stradale oggi registrato nella provincia di Bologna...

Scuola, bimba si sente male: inutile la corsa in ospedale

Ha incominciato ad avvertire un malore mentre ero a...

Zelensky, disponibile a un accordo: una pace senza la Crimea

Zelensky si apre a prospettive di accordo purché la...

Roma, due sorelle anziane muoiono sole in casa

Roma. Trovate morte in casa, le due sorelle di...