Usa, Obama: gli americani non ritorneranno a combattere in Iraq

USA– Gli americani non combatteranno in Iraq. Lo ha detto il Presidente. In una conferenza stampa in diretta tv il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha dichiarato pubblicamente che le forze americane non torneranno a combattere in Iraq. Certo ci sarà un appoggio per il paese. Obama ha infatti dichiarato che gli Stati Uniti sono pronti ad inviare fino a 300 consiglieri militari e che sono disposti ad attuare ‘azioni mirate’ lì dove si renderà necessario. Gli Usa garantiscono protezione per il personale americano in Iraq aggiungendo che è stato aumentato l’ intelligence in Iraq anche perché una guerra civile ‘va prevenuta’.

barack-obama-stati-uniti-afghanistan-soldati-Usa_h_partb

Obama ha detto che gli Stati Uniti resteranno “vigili” ma “non è il nostro lavoro scegliere i leader dell’Iraq“. ”Non ci sono dubbi sul fatto che ci siano profonde divisioni”, ma chiunque e’ il leader dell’Iraq dovrà unire, ha aggiunto Obama. Intanto il segretario di Stato americano John Kerry molto probabilmente sarà venerdì a Baghdad per incontrare il premier iracheno al Maliki.