Striscia di Gaza, tregua di 72 ore: annunciato il ritiro delle truppe

striscia-di-gaza-tregua

STRISCIA DI GAZA – Una tregua di 72 ore dopo 28 giorni di guerra nella striscia di Gaza. Ad annunciarlo è l’esercito israeliano che ritirerà  tutto il suo contingente militare di terra dai territori palestinese. La tregua è stata mediata dall’Egitto e accettata da Istraele e Hamas che dovrebbe permettere al negoziato in corso al Cairo di raggiungere un cessate il fuoco piu’ duraturo. La tregua e’ entrata in vigore preceduta dal ‘saluto’ di Hamas.

Tuttavia, attraverso i media locali, le forze di terra hanno dichiarato di aver completato la distruzione di tutti i tunnel scavati dalla guerriglia palestinese. Poco prima il Movimento di Resistenza Islamica ha lanciato una salva di razzi, una ventina, verso una serie di comunita’ israeliane. Le sirene hanno risuonato ad Ashdod, Ashkelon, Sdot HaNegev, Kiryat Malachi e anche Ma’ale Admin, che si trova proprio alla periferia orientale di Gerusalemme Est. Un razzo e’ stato intercettato sopra Ashdod, quattro sopra Kiryat Malach e uno e’ caduto in campo aperto fuori della comunita’. Un altro razzo e’ caduto a Sdot HaNegev, causando qualche danno ma nessun ferito.
In base a quanto riportato dai media israeliani, pare che l’esercito ha risposto con l’artiglieria, ma subito dopo le 8 il fuoco è cessato per la tregua. Nonostante tutto i riservisti non sono stati rilasciati dal servizio e l’esercito ha comunicato che rimane comunque pronto ad intervenire nel caso in cui Hamas dovesse interrompere la tregua mantenendo, pertanto, una posizione difensiva fuori la Striscia di Gaza.