Arezzo, tragica morte: bimbo ucciso dalle esalazioni sul furgone che vendeva panini

arezzo-muore-bimbo-di-due-anni-esalazione-stufettaAREZZO – Un tragico destino per un bambino di due anni, morto tra lunedì e martedì in provincia di Arezzo per una intossicazione da monossido di carbonio. Si trovava sul furgone per vendita di panini e bibite, di proprietà del padre: è stato lasciato vicino la stufetta, mentre i genitori lavoravano, affinché potesse riscaldarsi, ma respirandone l’esalazione ha incominciato a respirare a fatica. Ad accorgersi che qualcosa non andava è stata la madre che ha subito avvertito il 118.

Durante l’arrivo dei soccorsi la madre è stata istruita sulle modalità di rianimazione dalla centrale operativa dell’emergenza sanitaria, ma è stato tutto inutile. All’arrivo dei sanitari il bambino era già esanime. Inutile anche la corsa all’ospedale di Arezzo, nonostante le cure specifiche alle quali è stato sottoposto non c’è stato nulla da fare.