Isis invita i jihadisti a colpire l’Europa: “Muori nella tua furia”

isis-minaccia-in-europa

E’ un messaggio che lascia poco spazio all’immaginazione quello lanciato dagli jihadisti dell’Is (Stato Islamico): “Colpite i crociati nel loro territorio e ovunque si trovino”. A riportare la notizia è il Site, e Abu Muhammad al Adnani, portavoce dello Stato Islamico fa riferimento in maniera evidente all’Europa. Il messaggio originale si intitola: “Die in your rage”  (muori nella tua furia).

La minaccia è rivolta a a Roma, simbolo del cristianesimo, e la indicano come meta da conquistare e annettere all’autoproclamato Califfato. Nel suo messaggio il al-Adnani ha aggiunto: “Sguainate le spade e puntate le frecce. Siate fermi e non vi indebolite. O sarà una vittoria, attraverso la quale Allah onererà l’Islam e i musulmani, oppure martirio. Presto con il potere e la forza di Allah, la campagna dei crociati sarà spezzata. E dopo, Allah permettendo, ci incontreremo ad al-Quds (Gerusalemme, ndr) e avremo un appuntamento a Roma”. “Avete visto infatti cosa un singolo musulmano ha fatto con il Canada e il suo Parlamento, e quello che hanno fatto i nostri fratelli in Francia, Australia e Belgio”, ovviamente riferendosi agli attentati terroristici avvenuti nell’ultimo mese.

Intanto il Giappone è determinato a usare “tutti i mezzi possibili” pur di ottenere il rilascio di Kenji Goto, il reporter freelance nelle mani dei militanti dell’Isis, cercando la collaborazione di altri Paesi, Giordania in testa. Lo ha affermato il premier Shinzo Abe nell’incontro avuto coi parlamentari del suo partito, il Liberaldemocratico, poco prima dell’avvio della sessione ordinaria di 150 giorni della Dieta.