Tre anni di carcere per uno studente egiziano dichiaratosi ateo

egitto-arrestato-ragazzo-di-21-anni-dichiarato-ateo-su-facebookA distanza di pochi giorni da quanto accaduto in Francia, al giornale “Charlie Hebdo”, oggi l’ennesima notizia circa la libertà d’espressione. Protagonista della vicenda è uno studente egiziano di 21 anni che è stato condannato a tre anni di carcere da un tribunale locale solo per essersi dichiarato pubblicamente ateo attraverso un post sul proprio profilo facebook. La notizia è stata riportata dal Daily news Egypt: il ragazzo avrebbe insultato e sminuito l’Islam utilizzando internet, tuttavia non sapeva che recandosi in commissariato per denunciare le molestie subite a seguito della sua confessione, on line, di essere ateo, sarebbe stato arrestato con l’accusa di aver “sminuito Dio”.

l ragazzo è stato dunque condannato da un tribunale di Idku, nel governatorato di Beheira Delta. In base a quanto dichiarato dall’avvocato del ragazzo anche il padre si sarebbe espresso contro il figlio portando nell’aula di tribunale alcuni libri che il figlio leggeva. Per ora al ragazzo è stata concessa la libertà provvisoria su cauzione in attesa del processo d’appello. In ogni caso non è noto cosa avesse scritto di preciso nelle sue dichiarazioni per indurre al giudice a una tale decisione.