Un miracolo a distanza di tempo: padre salva un ragazzo scoprendo che il figlio

australia-padre-salva-figlio

AUSTRALIA – E’ una storia che ha dell’incredibile quella di Benji Baker, il 21enne inglese che non vedeva il padre da 13 anni. Sua madre aveva interrotto i rapporti con il suo papà, Phil, australiano quando il loro bambino aveva tre anni, decidendo di ritornare così in Inghilterra, nel Surrey.

Da quel momento in poi, padre e figlio, si sono visti poche volte, per via della distanza oceanica che li divideva. Le occasioni per vedersi si manifestavano solo durante le feste importanti, ma via via sono andati estinguendosi anche gli incontri delle occasioni speciali. Tuttavia, Benji, non ha mai smesso di pensare al padre, nonostante il suo trasferimento in Olanda, con la fidanzata, ha deciso di passare un mese in Australia. Così avrebbe dovuto incontrare il padre, 62 anni, nel mese di maggio, a Byron Bay, nel Nuovo Galles del Sud.

LA STORIA – Benji sin da piccolo soffre di una forma di epilessia, da cui è guarito parzialmente, e il giorno dell’incontro con il padre il ragazzo era molto nervoso, così stemperare la tensione decide di andare a fare un giro in canoa con la fidanzata. Qui Benji ha una forte crisi epilettica e il padre, Phil, che si trovava per puro caso sulla stessa spiaggia non ci ha pensato due volte a svestirsi e tuffarsi in mare per salvare la vita a quel ragazzo. Una volta portato in spiaggia e al sicuro ha subito capito che ere il filgio: “Non lo vedevo da 13 anni, eppure quegli occhi castani mi risultavano molto familiari: c’è voluto poco per capire che era lui“, ha raccontato l’uomo all’edizione online del Mirror. Dopo la straordinaria vicenda del loro incontro, ora padre e figlio hanno deciso di riallacciare i contatti: a settembre saranno insieme in Inghilterra per seguire il Mondiale di rugby.