Sanremo 2015: la battuta di Alessandro Siani che verrà dimenticata l’indomani da una foto di Belen

SANREMO 2015 – Chi conosce Alessandro Siani, e soprattutto, chi assiste ai suoi spettacoli teatrali, sa che il comico partenopeo non risparmia nessuno. Sui social network e molti blog, hanno dedicato la prima notizia di Sanremo proprio la battuta che Siani ha fatto nei confronti di un bambino, abbastanza in carne, seduto nella platea del teatro Ariston.

L’attore e regista, reduce dal suo ultimo successo cinematografico “Si accettano miracoli” avrebbe offeso il bambino in sovrappeso dicendo “Ce la fai a entrare nella poltrona? Da lontano pensavo fosse una comitiva, invece era uno solo“. Ma la risposta alla polemica circa la sua battuta non tarda ad arrivare, e Siani decide di postare il suo pensiero attraverso la sua pagina Facebook: “”Una battuta può piacere o meno – scrive – questo lo decide il pubblico ed è giusto che ognuno dica la sua”.

Il web si è risentito della battuta, e a nulla è valsa la notizia che Alessandro Siani avrebbe devoluto il suo cachet agli ospedali Gaslini di Genova e Santobono di Napoli. Come succede sempre in questo Paese, una battuta sbagliata che fai perdi le altre 100 che tutti hanno accettato di buon grado.
Attualmente la polemica incalza, e probabilmente se ne parlerà fino a quando il popolo annoiato della rete non troverà un altro gossip nel quale sguazzare. Dunque ancora un po’ di pazienza per il comico partenopeo che dovrà sopportare di essere additato di scarsa sensibilità e poco tatto, almeno fino a quando Belen non pubblicherà un’altra foto scandalo e tutto sarà dimenticato.