Maxi operazione di salvataggio per 4.243 immigrati: recuperati 17 cadaveri

maxi-operazione-salvataggio

A largo delle coste della Libia sono stati recuperati altri 17 cadaveri di immigrati da parte della nave Fenice della Marina Militare. Nelle ultime 24 ore si contano ben 22 missioni di soccorso che hanno permesso di trarre in salvo 4.243 profughi. A renderlo noto è la Guardia Costiera: nell’operazione di salvataggio sono state impegnate anche altre navi come quella della Guardia di Finanza, della Marina Militare irlandese e tedesca, delle unità inquadrate nel dipositivo Triton e anche alcuni mercantili del Centro Nazionale di Soccorso.

In totale sono stati soccorsi 9 barconi e 13 gommoni in evidente difficoltà di navigazione. Una delle imbarcazioni che trasportava 217 migranti si trovava già nel Canale di Sicilia. Nell’immagine, rilasciate dal sito della Guardia Costiera, fa riferimento al salvataggio di 86 persone, sbarcati poi in tarda serata a Lampedusa.