Omicidio Melania Rea: sconto di pena per Salvatore Parolisi

omicidio-rea-salvatore-parolisi-sconto-penaOMICIDIO MELANIA REASconto di pena per l’ex caporalmaggiore Salvatore Parolisi per l’omicidio della moglie Melania Rea. La Corte d’assise d’appello di Perugia ha confermato il ricalcolo della pena dopo la cassazione. L’ex militare, già condannato a 30 anni con il rito abbreviato, i giudici hanno escluso l’aggravante della crudeltà, anche se non ci saranno attenuanti.

I difensori di Parolisi, Valter Biscotti e Nicodemo Gentile, avevano chiesto un doppio sconto di pena. L’avvocato Gentile dichiara: “Al di la’ della rideterminazione della pena nel minimo possibile, abbiamo chiesto anche l’applicazione delle attenuanti generiche: quindi un doppio sconto. Chiediamo che sia una pena giusta ed equa, tenendo conto anche di tutta una serie di elementi che a nostro avviso possono portare a concedere al nostro assistito le attenuanti generiche”. Così il difensore di Salvatore Parolisi ha citato il comportamento processuale dell’imputato che permetterebbero di arrivare a tali attenuanti visto che si tratta di una persona incensurata, di un “militare irreprensibile” e “Tutta una serie di elementi – ha concluso il legale – che se valutati con serenità potrebbero portare a un ulteriore sconto sotto i 20 anni”.

A fronte di questa richiesta il sostituto procuratore ha spiegato di aver chiesto che queste attenuanti generiche vengano negate per Parolisi: “Tutte le situazioni che si sono create e che si sono accertate – ha spiegato Costagliola – dalla condotta di Parolisi durante, prima e dopo il processo, chiariscono che non merita nessun tipo di attenuante. Ha negato il rapporto che aveva con la sua ex allieva e ha vilipeso il cadavere per far pensare che fossero state altre persone ad uccidere sua moglie”.