E’ morto Remo Remotti: attore, poeta e pittore romano

remo-remotti-è-morto

Due morti importanti, oggi, per l’Italia, sia in ambito cinematografico che letterario. Dopo l’annuncio della morte di Laura Antonelli, anche il poeta e attore Remo Remotti, figura costante nei film di Nanni Moretti, è deceduto all’età di 90 anni. Nella sua carriera ha lavorato con molti registi importanti: Remotti, nato nella capitale il 16 novembre del 1924, è stato una presenza costante nei film di Nanni Moretti, come “Sogni d’oro”, “Bianca”, “Palombella rossa”. Ha inoltre preso parte a film com “Padrino – III” di Francis Ford Coppola. Ha lavorato anche con Ettore Scola, Marco Bellocchio, Nanny Loy, Carlo Mazzacurati, i fratelli Taviani e Carlo Verdone.

La sua è stata una vita di traslochi. Rimasto orfano a 12 anni e dopo la laurea in legge si trasferì in Brasile. Per tornare poi a Milano nel 1960, dove sposò la sorella del regista Nanni Loy, Maria Luisa. Qui oltre a manifestare la passione per la poesia espose anche alcuni dei suoi dipinti. Insomma un artista a 360 gradi. Poi si trasferisce in Germania e ritorna in Italia negli anni ’70 per partecipare ad altri spettacoli con: Egidio Erodico, Marco Bellocchio, Rodolfo Roberti, Carlo Mazzacurati, Renato Mambore e Nanni Moretti.