Roberto Saviano ad Amici: conquista tutti col monologo sulla donna

roberto-saviano-amici-finale-donna

Roberto Saviano è oramai diventato un habitué sul palco di “Amici di Maria De Filippi” e ieri, durante la finale, ha confermato nuovamente il successo degli ascolti sia in tv che su twitter superando il milione di cinguettii. Lo scrittore partenopeo ha voluto affrontare un tema molto delicato, sapendo di riuscire a toccare il cuore soprattutto delle telespettatrici, in un momento così difficile alla luce dei numerosi casi di cronaca che in Italia conta molte vittime tra le donne.

Saviano, dedica il suo monologo alla “Donna”, dedicando alle ragazze un verso della poetessa Wisława Szymborska.

C’è una poetessa polacca che mi piace molto citare, si chiama Wisława Szymborska, il nome sempre uno scioglilingua… Con un verso, che io considero il verso più bello del Novecento, ha in qualche modo sintetizzato la potenza del sentire altrui. Questo verso recita così: “Ascolta come mi batte forte il tuo cuore“.

Racconta dunque di tre donne, condannate per aver cantato, studiato, amato. La prima è la cantante turca Mutlu Kaya, in fin di vita dopo che le hanno sparato perché ha inseguito il suo sogno di partecipare a un talent musicale. La seconda donna è Malala, ragazza pakistana aggredita dagli estremisti talebani dopo che lei aveva rivendicato il suo diritto di poter andare a scuola. E poi arriva Hina Saleem, anche lei era una ragazza pakistana uccisa dal padre dopo che si era innamorata di un ragazzo italiano e aveva rifiutato un matrimonio combinato.