Brescia: husky femmina violentato da più persone

Brescia, un husky femmina è stato violentato da più personeIl male nell’uomo può manifestarsi sotto ogni aspetto e questa notizia fa gelare il sangue: è difficile spiegarvi cosa è accaduto a questo povero cane di husky che ha l’unica colpa di essere scomparso dal giardino della propria casa. Come riporta il sito geapress.org la rete di recinzione dove si trovava questo cane di sesso femminile era stata bucata da ignoti.

Tuttavia il cane è riuscito a ritornare a casa, ore e ore dopo in condizioni terrificanti. Non riusciva a reggersi sulle zampe e aveva una vistosa emorragia. Il povero cane è stato condotto da un veterinario il quale ha stabilito che riportava evidenti segni di una violenza sessuale ed è stato indispensabile un intervento chirurgico per salvarle la vita.

Il fatto atroce è accaduto a San Polo, Brescia, dove prima della violenza il cane sarebbe stato sedato con del valium. E’ una vera e propria mostruosità: sul corpo del cane sono state trovate tracce di sperma umano e addirittura pare che la violenza sia avvenuto per mano di più uomini.

Chissà se si tratta di una vera e propria banda che agisce violentando gli animali. Sempre a San Polo, Brescia, è stato registrato un altro osceno atto di zooerastia, dove un cane mastino è stato coinvolto in giochi erotici da una donna e un trans.