Catania, sigilli al camper dell’amore, o meglio a luci rosse!

Catania, camper a luci rosseE’ stato ribattezzato il camper dell’amore in poche ore, da quando la notizia è trapelata sui quotidiani. Riguarda un camper di ultima generazione che ogni sera dopo le 20:30 sostava nell’area in una area di parcheggio del Viale Kennedy, alla Plaja di Catania, per andare via a notte inoltrata. In realtà si tratta di un giro di prostituzione per il quale il 56enne V.D. è stato arrestato dai carabinieri di piazza Dante che hanno scoperto il giro del crotonese trapiantato a Belpasso insieme alla sua compagna 45enne.

I passanti o comunque i lidi confinanti avevano notato uno strano movimento ma nessuno pare abbia approfondito fino a quando ad interessarsene sono stati i carabinieri che dopo una serie di servizi di osservazione hanno scoperto tutto il sistema: l’arrivo in area parcheggio, il transito accanto al camper dove una donna sedeva sul posto del conducente; il dietrofront e il parcheggio davanti al grande mezzo; il segnale di due colpi di pedale del freno, due luci rosse dal cliente a dare segnale “sei libera ?”. L’attesa e poi in risposta il segnale delle 4 frecce accese ad intermittenza per due volte a dire: contattami. Come riporta Repubblica.it la discesa dell’avventore dall’auto in sosta, il mercanteggiare la prestazione ed il prezzo, a partire da 50 euro fino a 100 euro. Se conveniva ad entrambi la donna passava dietro a preparare il suo corpo mentre l’uomo sul mezzo, come un addetto al cambio scenari di un teatro, si preoccupava di cambiare faccia al suo veicolo facendolo diventare un locale a luci rosse, oscurando la visione dall’esterno. Al segnale dello “scenografo” il cliente entrava nel camper mentre lui scendeva a passeggiare uno Yorkshire e dopo una mezz’ora era tutto finito.