Legalizzazione Cannabis, proposta Della Vedova: 218 deputati favorevoli

Legalizzazione Cannabis Italia 2015

La proposta di legge bipartisan per la legalizzazione cannabis in Italia, consentendone a detenzione in modica quantità per uso ricreativo ma impedendone la vendita, è stata presentata dall’intergruppo presieduto da Benedetto Della Vedova che ha raccolto, nella giornata di ieri, 218 firme di parlamentari appartenenti a diversi schieramenti politici quali Pd, M5s, Sel, Misto ma anche Fi e Sc. Per i parlamentari favorevole alla liberalizzazione dell’uso di cannabis si è arrivati ad un punto in cui è inevitabile farlo.

Tra le misure previste elencate pare sia anche consentito di coltivare piante in casa fino al massimo di cinque e la vendita al dettaglio solo in negozi forniti di licenza dei Monopoli. Queste proposte però trovano un oppositore, la Lega: “Meglio piuttosto la legalizzazione della prostituzione – spiega Matteo Salvini – perché fino a prova contraria il sesso non fa male, la cannabis sì“. Tuttavia c’è da considerare che molte donne vi sono costrette a prostituirsi, e anche questo può far male.

Ad ogni modo un sondaggio dell’Ipsos riporta che l’83% degli italiani ritiene che le leggi applicate contro la diffusione della droga non siano efficaci, mentre il 73% sono convinti che la nazione potrebbe seguitare alla soluzione adottata dagli altri stati, come negli Usa che ha già legalizzato anche la marijuana, che potrebbe inoltre aiutare il bilancio pubblico almeno per il 15% degli intervistati al sondaggio.