Eleonora Daniele, “Estate in Diretta”: lite su caso omofobia

Eleonora Daniele, Estate in Diretta: lite con Adinolfi

Non si parla d’altro! Si tratta della lite furibonda scoppiata durante una puntata di “Estate in diretta“, programma tv che la presentatrice Eleonora Daniele conduce insieme a Salvo Sottile, tutte le mattine. La pietra dello scandalo è stata lanciata dal giornalista Mario Adinolfi, il quale avrebbe contestato il modo in cui è stato trattato un caso di omofobia raccontato in studio. Un ragazzo è infatti scoppiato a piangere raccontando ciò che gli era successo in uno stabilimento balneare, ma pare sia stato interrotto dalla Daniele:”Vorrei uscire dalla telecamera e venire ad abbracciarti. Sicuramente quello schiaffo ti ha fatto male per tanti motivi e stai soffrendo per l’umiliazione di un gesto del genere. Comunque sono state dette quelle parole secondo la tua testimonianza”. Così entra in gioco Adinolfi che critica la maniera in cui la notizia è stata strumentalizzata:

Non si può dire che è un caso di omofobia quando è un’altra storia. Qui vogliamo fare i giornalisti o l’ideologia? Avrò litigato cento volte in vita mia e mi avranno detto ciccione. E’ discriminatorio? Avreste fatto la puntata?

Ma il giornalista, nonostante la sua esperienza, ha avuto difficoltà nel fronteggiare la Daniele che ha difeso a spada tratta la sua professionalità, zittendolo!

Certo che avremmo fatto la puntata, perché uno schiaffo non si può darlo per qualsiasi motivo. Noi stiamo raccontando un fatto, tu non puoi fare di un’erba un fascio. Non si può permettere di dire questa cosa Mario Adinolfi, qui nessuno vuole propagandare un bel nulla. Ma quale ideologia? Noi stiamo raccontando la storia di un povero ragazzo che sta piangendo, ma come si permette?”. 

A dare man forte alla conduttrice anche Vladimir Luxuria che è intervenuto in prima persona in merito alla notizia e agli insulti omofobi che il ragazzo in studio ha raccontato di aver dovuto subire: “Se anche c’erano altri motivi il semplice fatto che questa signora, per allontanare questo ragazzo, abbia usato parole omofobe è già grave anche questo”.