I titoli Volkswagen crollano, l’accusa degli Usa: software truccati

Volkswagen accusata motore antismogCrollano i titoli in Borsa della casa automobilistica Volkswagen. Il crollo pari al 20% è dovuto alla vicenda che in USA ha registrato una violazione delle norme antismog. A Francoforte il titolo è della casa di Wolfsburg è preoccupante: lascia sul campo il 18,60% a 132,20 euro per azione. Ai soci della casa automobilistica tedesca il crollo corrisponde a 12,9 miliardi di euro. Le azioni ordinarie hanno perso il 17,14%, a 133,7 euro, mentre le privilegiate il 18,6%, a 132,2 euro. Dai 76,24 miliardi di venerdì la capitalizzazione di borsa è scesa a 63,33 miliardi di euro.

L’accusa alla Volkswagen proviene dall’Eviromental Protection Agency (Epa), l’agenzia federale americana per la protezione ambientale, la quale sottolinea che il marchio tedesco abbia utilizzato, in maniera intenzionale, un software molto sofisticato per aggirare i controlli sulle emissioni inquinanti dei propri veicoli.
Tutto sarebbe venuto a galla nel momento in cui si attiva un software, installato, pare, di proposito sulle centraline dei 4 motori diesel proprio mentre si attiva un test antismog, in grado di abbattere drasticamente le emissione di inquinanti. Oltre al crollo dei titoli in borsa la Volkswagen rischia una maxi multa di circa 18 miliardi di dollari.