Denise Pipitone: le dichiarazione del caporedattore del Tgr Basilicata

Denise Pipitone e la telefonata al Tgr Basilicata

Non si parla d’altro da quando “Chi l’ha visto?“, il programma di Rai 3 condotto da Federica Sciarelli, durante l’ultima puntata ha nuovamente trattato del caso della scomparsa di Denise Pipitone, invitando in studio Piera Maggio, la madre della bambina scomparsa il 1° settembre 2004 e ricordiamo caso per il quale l’unico imputato era Jessica Pulizzi, sorellastra di Denise, è stata assolta. Il programma ha raccontata dell’ennesima segnalazione su Denise Pipitone, e stavolta sarebbe stata proprio la bambina, ormai 14enne, ad aver contattato la madre tramite Facebook scrivendole un messaggioSono Denise, Mamma“. Così un inviato di “Chi l’ha Visto?” è riuscita a risalire al contatto di questa ragazza per ricontattarla. Ma una volta allacciato il contatto la ragazzina avrebbe negato di aver inviato il messaggio scrivendo però: “Se Denise è qua, che fate, la venite a prendere?“.

Dopo questa segnalazione, qualche giorno dopo, un uomo ha chiamato al Tgr della Basilica, e nonostante abbia conservato l’anonimato, ha dichiarato di aver riconosciuto la ragazza che tutti abbiamo visto nel programma della Sciarelli, raccontando che si è trasferita da qualche anno in Basilicata, insieme alla famiglia, e che pare frequenti la prima media: “Lei, Denise, e vive qui in un centro del Potentino con una famiglia arrivata in regione da qualche anno“. Ora sono tante le domande da porsi, dall’età di questa ragazzina che non corrisponde esattamente con quella di Denise Pipitone e dalla posizione delicata in cui si trova Piera Maggio, la madre di Denise, e la quale richiede venga fatto l’esame del DNA. Inoltre la ragazzina che ha inviato quel messaggio alla “madre” porta lo stesso cognome di uno dei Capi Rom vicino Mazara del Vallo.

Intanto il caporedattore del Tgr Basilicata, Oreste Lopomo, in merito alla telefonata ricevuta in redazione ha dichiarato: “Dalla voce posso dire che era una persona adulta e istruita che parlava in maniera forbita. – Continua – Non ha voluto dare le sue generalità, ma ha confermato di aver riconosciuto la ragazza della foto sul profilo Facebook da cui è partito il messaggio per la madre di Denise“.