Fratellastri amanti uccidono i genitori: lui ne mangia i resti

Argentina, fratellastri uccidono genitori, abusavano di loro

L’Horror e il dramma non sono solo storie raccontate attraverso i film, e questo è uno dei casi in cui la realtà supera di gran lunga la fantasia. E’ la storia di due fratellastri, diventati amanti: si tratta di Leandro Acosta e Karen Klein, di 25 e 22 anni. I due giovani hanno commesso un duplice omicidio dopo essere diventati amanti.

Il crimine è stato compiuto in Argentina, a Buenos Aires: i fratellastri amanti hanno ucciso i due genitori: Ricardo Klein, 54 anni, e Miryam Kowalczuk, 52, e dopo aver smembrato i loro corpi li hanno inceneriti. Dopo la denuncia della loro scomparsa, i ritrovamenti dei resti da parte della polizia hanno permesso di arrestare i due giovani. Le “vittime” erano anche genitori di due gemelli di 11 anni e secondo quanto riportato dai media locali pare che il ragazzo, Leandro, abbia agito per vendetta. Il patrigno, secondo quanto riferito dal suo avvocato, abusava di lui dall’età di 11 anni, e ha voluto evitare che anche i fratellini più piccoli subissero la stessa sorte. Il ragazzo, nel corso degli anni, ha dovuto affrontare vari traumi psicologici, ed facile intuire il perché. Inoltre pare che dopo aver ucciso il padre abbia compiuto anche atti di necrofilia mangiando un po’ del suo cadavere.

Durante l’interrogatorio, dove mano a mano sono saltati fuori tutti i dettagli della raccapricciante storia, la ragazza, amante e sorellastra del giovane ha dichiarato alle forze dell’ordine di essere stata costretta ad uccidere i suoi genitori, perché lo stesso Leandro l’avrebbe a sua volta minacciata di morte. I cadavere della coppia sono stati trovati in sacchetti di plastica e in lattine, e nell’appartamento, durante le indagini, sono stati trovati 8.000 dollari, una pistola calibro 9, un fucile da caccia e tre asce.