Rapito ex missionario italiano ora ristoratore nelle Filippine

Rolando del Torchio, ex missionario rapito nelle Filippine

Rolando Del Torchio, 56 anni, è un italiano che da ex sacerdote missionario, è diventato un ristoratore nelle Filippine. Oggi però è stato rapito da sette uomini che sono entrati nel suo caffè-pizzeria a Dipolog City, Capitale della provincia di Zamboanga del Norte. Alcuni uomini hanno visto la banda allontanarsi in mare con un motoscafo. In quella zona sono attivi diversi gruppi separatisti musulmani per ricavare maggiore autonomia in un arcipelago a maggioranza cattolica. La maggior parte sono criminali che rapiscono stranieri per richiedere il riscatto.

L’uomo è originario di Angera (Varese), arriva per la prima volte nelle Filippine nel 1988 come missionario del “Pime” (Pontificio Istituto Missioni Estere), abbandonando poi l’abito talare nel 1996, pare scandalizzato per il fenomeno della pedofilia all’interno dell’ordine dove alcuni episodi sono avvenuti proprio nelle Filippine. Secondo il sito Rappler.com, Torchio era rimasto nel sud del paese on un’organizzazione non governativa che forniva assistenza agli agricoltori della zona e poi aprì il suo ristorante “Ur Choice Café”.