Selvaggia Lucarelli e la ricostruzione dei fatti “veri” su Anthony Manfredonia

Domenica Live, Barbara D'Urso ospita Anthony Manfredonia e si scontra con la Lucarelli

Non c’è molto da aggiungere ad uno degli ultimi post pubblicati da Selvaggia Lucarelli sul suo profilo Facebook. La segnalazione riguarda le vicende che vengono raccontate nel soggiorno della signora della domenica pomeriggio, Barbara D’urso. Quello che scrive la Lucarelli non è affatto una critica, ma la realtà dei fatti che “generosamente” definisce scandalosi. La conduttrice partenopea accoglie Anthony Manfredonia, noto alla cronaca come stalker dell’attrice Barbara De Rossi, e noto meno, anche se le denunce parlano, per la violazione di altri tipi di restrizione emessi dal tribunale nei confronti di altre donne; dunque la D’Urso ha ritenuto comunque opportuno ospitarlo in studio affinché raccontasse la sua verità per difendersi da tante accuse fatte di denunce, di certificati medici delle vittime, insomma tutti documenti mai menzionati durante l’intervista. Il dossier di Manfredonia è di tutto rispetto: per farvi capire il tipo, sul suo profilo Facbeook, spesso, come riporta la Lucarelli nel suo post, dove è lei stessa a commentare con dei screenshot che riprendono le offese, era solito postare delle invettive nei confronti di donne note nel panorama dello spettacolo italiano definendole, in poche parole, delle poche di buono, senza che ora elencare gli aggettivi inopportuni che era solito usare e lo ha fatto con la stessa Selvaggia Lucarelli, Elisabetta Canalis, la Gregoraci, insomma un nutrito gruppo di vip entrate a far parte nel suo giro di insulti. Pare però che Barbara D’Urso era all’oscuro di tutto questo: denunce, insulti, restrizioni, basava la sua intervista solo una serie di messaggi che aveva stampato. E la Lucarelli è qui che si infuria, commentando il suo stesso post:

Ma la cosa veramente scandalosa è che se proprio vuoi invitare questi ceffo lo fai parlare e poi gli fai un culo tanto. Per fargli un culo tanto però o c’è una seria controparte (non Manuela Villa dio santo) o devi parlare con le due donne tirate in ballo e fatti raccontare ogni singolo passaggio. Io l’ho fatto. (sei sotto testata giornalistica, se parli di violenza sulle donne devi fare almeno finta di fare la giornalista) Se lei l’avesse fatto con serietà, studiando bene la storia delle denunce e mettendo in fila i fatti, lo avrebbe zittito ogni due secondi. Questo ha potuto dire: “mi hanno arrestato perché lei mi ha fatto una trappola, io stavo solo bussando alla porta!”. No. Tu hai provato a buttare giù una porta mentre urlavi ti stacco la testa e la butto giù dal balcone e hai violato la misura cautelare dopo una precedente denuncia. E che cazzo.

Resta quello trattato da Barbara D’Urso un fatto di cronaca e anche grave, dunque un minimo di deontologia del giornalista va rispettata. La conduttrice continuava a dirgli che se avesse scoperto tutto quello che aveva fatto avrebbe perso la sua stima, prova che la dice lunga sulla preparazione della D’Urso circa il caso Barbara De Rossi.
Durante la puntata di ieri, come dichiara Selvaggia, seguono dei “momenti allucinanti”:

La D’Urso gli mostra sms in cui lui ha scritto “Ti ammazzo” alla ex e lui risponde “E vabbè erano del 2014!”, come se le minacce di morte cadessero in prescrizione. Come se poi fosse normale invitare in tv uno che scrive quella roba, uno che pur di apparire farebbe di tutto. Ricordo, per dire, che quando poche settimane fa è stato rilasciato dopo i domiciliari uno dei suoi primi messaggi su fb è stato “Anche se per cose non belle è sempre piacevole andare sul TG1”. Cioè, lui è felice di passare al tg pure se dicono che sarebbe un delinquente, andiamo bene.

Noi vi invitiamo a leggere il post di Selvaggia Lucarelli che incorporiamo di seguito. Vale la pena leggere e capire tutta la vicenda anche perché svela più lei di qualsiasi altro servizio che si potrebbe fare su questo personaggio.

Da due settimane va in scena un siparietto scandaloso su Domenica Live. E uso l’aggettivo “scandaloso” perchè sono…

Posted by Selvaggia Lucarelli on Domenica 4 ottobre 2015