Città Surreali: le inquietanti illustrazioni del WWF

“Città Surreali” è una provocazione, non uno scenario scientifico, lanciata dal Wwf Italia in occasione della COP21 di Parigi previsto per il 30 novembre.

wwf4

“Città Surreali” al fianco dell’emblematico slogan “Save the Humans, Save The Climate!” è un progetto destinato ai social media, realizzato da Wwf Italia e consiste in una serie di illustrazioni che ritraggono alcune città italiane con uno sfondo apocalittico: rappresentano il modo in cui i cambiamenti climatici stanno alterando le temperature globali e la fisionomia dei luoghi in cui viviamo.
Questo progetto ha l’intento di porsi come campagna di sensibilizzazione del cittadino moderno, a cui vengono proposte i ossibili effetti che il global warming avrà sul pianeta e sull’uomo. Uno di questi è l’innalzamento del livello dei mari ma anche la desertificazione e la maggiore presenza di eventi meteo estremi lo sono.

Il Wwf con Cinzia Macis ha voluto provocatoriamente immaginare città come Milano, Roma, Pisa e Venezia colpite dagli effetti climatici dovuti al riscaldamento globale.
Le creazioni mostrano centri urbani come Milano e Roma desertificati e inospitali, divenuti habitat di animali selvatici disorientati.
Pisa e Venezia sono rappresentate in gran parte sommerse dai mari, con tanto di orsi polare e pinguini invece dei turisti, immerse in un silenzio surreale dove non ci sono esseri umani.

Accanto a queste provocazioni artistiche, il Wwf ha fatto realizzare anche due vignette sul futuro che rischiamo di lasciare ai nostri figli.