Egitto: kamikaze esplode davanti ad hotel, 4 vittime

Egitto – Esplose due bombe davanti ad un hotel di al-Arish, nel nord del Sinai, dove alloggiavano giudici incaricati di monitorare le elezioni parlamentari in corso nel paese.

attentato sinai

Egitto, kamikaze nell’hotel della commissione elettorale

Un doppio attentato suicida è stato compiuto stamani all’hotel Swiss Inn di al-Arish, nel Sinai del Nord, che ospitava alcuni presidenti di seggio e autorità incaricate di vigilare sul regolare svolgimento delle operazioni elettorali che si stanno svolgendo in Egitto.
Testimoni parlano di un’auto lanciata a tutta velocità contro l’albergo, mentre due kamikaze entrav ano nel tentativo di farsi esplodere. Uno dei due è stato abbattuto dalla polizia prima di riuscire nel suo intento.

Secondo il portavoce del ministero della Salute egiziana all’agenzia Mena sono quattro le persone rimaste uccise, tra cui un giudice della Commissione elettorale, due militari ed una quarta persona ancora non identificata, forse il kamikaze. I feriti sono 14, tra cui 12 militari e due civili.
Il giudice era incaricato di controllare lo spoglio delle schede per le amministrative.

L’attacco è avvenuto all’indomani della chiusura della seconda tornata elettorale per le legislative in Egitto, ma non è stato ancora rivendicato.
Si sospetta della «Provincia del Sinai», cellula locale dell’Isis che combattono contro il governo del presidente Abdel Fattah Al-Sis.