Germania, la casa degli orrori: trovati i cadaveri di 7 neonati

Germania, 7 neonati morti

GERMANIA – Rischia presto di essere ribattezzata la “casa degli orrori“. In Germania, in una piccola cittadina di 2.800 abitanti a in 276 chilometri dove tutti si conoscono è stata fatta un’orribile scoperta. La polizia criminale di Kripo, all’interno di un’abitazione, hanno trovato i cadaveri di 7 neonati, rinvenuti in pessimo stato all’interno di una scatola.

La donna che ha nascosto i cadaveri di questi bambini è una 45enne che pare abbia lasciato il paese. Il ritrovamento di questi corpicini è avvenuto ieri, 12 novembre, è già da qualche ora su disposizione della Procura di Coburg sono state avviate le autopsie su ogni singolo corpo. Il sindaco di Monaco di Baviera si dice “senza parole” e dichiara a nome di tutta la comunità: “tutti conoscono tutti. […] Avremmo potuto fare qualcosa? Avremmo potuto aiutare? Avremmo potuto evitarlo?”.

La donna ha convissuto con un uomo per 18 anni entrambi con dei matrimoni finiti male alle spalle. La coppia, che pare oggi separata, aveva a sua volta altri figli oltre a quelli avuti insieme, si tratterebbe di gemelli.
L’intera cittadina è sconvolta anche se la stampa locale ha svelato dei diversi aborti avuti dalla 45enne. La coppia si era integrata bene ed è assurdo pensare che sia capitato una cosa del genere proprio in un luogo dove tutti hanno un lavoro e l’intera comunità è bene amministrata, dove al di là di qualche birra di troppo non sembrano essere tollerate “deviazione”.

LA SCOPERTA – A fare la scoperta sono state delle persone che vivono nella stessa palazzina della donna scomparsa. E’ avvenuta causalmente mentre stavano facendo ordine nei locali e hanno dichiarato: “Non diremo mai ciò che abbiamo visto“. Tuttavia durante una lite tra la coppia, alcuni testimoni hanno raccontato che la donna avrebbe confessato di aver nascosto dei cadaveri in casa. Ora gli inquirenti stanno cercando la 45enne e la Procura di Coburg attende per interrogarla.