Il covo dei terroristi a Saint Denis trovato attraverso un cellulare

attentati-parigi

Il covo dei jihadisti a Saint Denis dove stamani, all’alba, è avvenuto il blitz delle teste di cuoio francesi, è stato trovato pare per caso e non per il frutto di un meticoloso lavoro di intercettazioni. Davanti al Bataclan, in un cestino infatti hanno trovato il cellulare di un kamikaze e attraverso una serie di controlli sono riusciti a risalire all’edificio in cui si troverebbe Abdelhamid Abaaoud, il 28enne nato a Molenbeek, la mente degli attentati avvenuti lo scorso venerdì a Parigi.

Il blitz è durato diverse ore e sono state avvertite varie esplosioni. Uno dei terroristi, una donna, si è fatta esplodere attraverso la propria cintura esplosiva per non cadere nelle mani delle forze dell’ordine. Nel blitz sono morte 2 persone, altri 3 agenti sono rimasti feriti e 7 sono stati gli arresti. Pare che tutti stessero . Attualmente non si sa ancora se Abaaoud è rimasto vittima dell’assalto, la Procura non è ancora in grado di “rivelare l’identità delle persone coinvolte nell’operazione delle teste di cuoio.