Monica Leofreddi parla della maternità con fecondazione assistita

Monica Leofreddi è stata intervistata dal settimanale Chi ed ha parlato della sua esperienza di madre, realizzatasi grazie alla fecondazione assistita. La conduttrice di Torto o Ragione – Il Verdetto Finale, ha combattuto molto per avere i suoi bambini, Riccardo di 6 anni e Beatrice di tre: “Quando ero in attesa di Riccardo, il mio primogenito, avevo 44 anni e mi consideravo uno yogurt scaduto. Due anni dopo, quando ne avevo 46 e rimasi incinta di Beatrice, pensai invece che mi ero rivitalizzata. Non ho mai fatto mistero d’essere ricorsa alla fecondazione assistita“. Una scelta coraggiosa, quella di Monica Leofreddi, dettata dall’ansia di maternità.

Monica Leofreddi parla della maternità con fecondazione assistita

La Monica Leofreddi sposa era raggiante nel giorno del suo matrimonio la scorsa estate, dopo 11 anni di fidanzamento col dentista Gianluca Delli Ficorelli. Alla cerimonia, erano presenti anche i suoi due gioielli che, senza l’aiuto della scienza non avrebbe mai potuto avere. La conduttrice di Rai 1 dichiara su Chi:

Mi sono interrogata a lungo su quanto fosse giusto forzare la natura per avere dei figli. Ora posso dire che sono stata felice di averlo fatto, e lo rifarei ancora. Oggi sono un organismo geneticamente modificato, per rincorrere i miei sogni ho dovuto cambiare modo di pensare, perché in passato, quando non riuscivo ad avere figli, ero contraria alla procreazione artificiale. Ero invece favorevole all’adozione, avrei voluto adottare tantissimi figli. Invece la vita mi ha fatto cambiare direzione, ho imboccato la strada dell’inseminazione ed ora sono mamma di due splendidi bambini. Nella vita, mai dire mai. (…) Devo dire che il lungo viaggio verso la nascita dei nostri figli è stato un percorso tanto difficile quanto coinvolgente per tutti e due. Abbiamo affrontato tante sconfitte. Ogni volta che le cose andavano male per noi era come vivere un lutto, più che un dolore. Abbiamo sempre ricominciato dall’inizio, chiedendoci: “Vogliamo riprovarci ancora?”. Poiché il problema era mio, sono stata molto fortunata ad avere Gianluca vicino a me, mi ha sostenuto in un momento davvero difficile della mia vita“.

Monica Leofreddi parla anche di quanto Gianluca, suo marito, sia stata una presenza fondamentale nella sua vita e del fatto che sia tornata a lavorare dopo circa un anno dall’ultima gravidanza per stare con i suoi bambini:

Ho ricominciato a lavorare soltanto l’anno scorso, dopo una lunga sosta, quindi sono stata vicina ai bambini, sono una mamma vecchia maniera. Molto severa, molto rigida, forse troppo. Ma sto cercando di trovare il giusto compromesso con un’educazione moderna, più permissiva. Sono anche giocherellona, è proprio nel mio carattere. (…) Gianluca è un papà molto presente, moderno, nonostante lavori molto. E’ molto più presente di giorno che di notte, nel senso che non è un papà che si sveglia e si alza la notte se i bambini piangono. Questo è compito mio“.

Del resto, stabilire dei ruoli in famiglia è fondamentale e la famiglia Delli Ficorelli – Leofreddi lo sa bene.