Parigi attentato: l’italiana Valeria Solesin tra le vittime dell’Isis

Attentati Parigi, Valeria Solesin un'italiana tra le vittimeNon sono buone le notizie che l’amico di Valeria Solesin, la ragazza italiana che si trovava in Francia, al Bataclan, proprio durante le ore dell’attentato. Il padre di Andrea, il fidanzato trentino della ragazza, pare abbia dichiarato all’Agi “Purtroppo Valeria è morta“. Il suo corpo sarebbe stato riconosciuto tra quello delle vittime. Il fratello di Valeria, Dario, sarebbe in viaggio per Parigi

Con voce distrutta, Corrado Ravagnani, padre di Andrea, comunica la tragica notizia. La veneziana Valeria Solesin era una ragazza brillante, 28 anni, si trovava a Parigi dopo aver ottenuto una borsa di studio alla Sorbona. Nell’ateneo si occupava dei temi legati alla famiglia e ai bambini oltre alla comparazione sociologica tra sistema francese e italiano. Un’amica di famigli l’ha definita come “uno dei cervelli in fuga dall’Italia“.

Purtroppo, la bella e intelligente Valeria si trovava nel luogo sbagliato al momento sbagliato ed è rimasta vittima del feroce attacco dei kamikaze Isis al Bataclan. L’attacco terroristico che lo scorso 13 novembre ha provocato 160 vittime e probabilmente il bilancio dei morti non è ancora definitivo visto il numero elevato dei feriti ancora gravi. 0,0