Pillola anticoncezionale non funziona: incinte 113 donne

Pillole anticoncezionali non funzionano e donne restano incinte

PILLOLA ANTICONCENZIONALE NON FUNZIONA – Un’errore da parte delle case farmaceutiche pro crescita demografica che può trasformarsi in un “incubo”, se così lo possiamo definire, in determinate situazioni. L’errore clamoroso riguarda le pillole anticoncezionali messe in commercio negli Stati Uniti d’America. 28 donne, future mamme, si sono unite per denunciare la casa produttrice degli anticoncezionali incriminati portandola in tribunale per chiedere un risarcimento danni. Si tratta dell’azienda Qualitest Pharmaceuticals che secondo la testimonianza di molte donne, dal 2011, vende pillole anticoncezionali che non funzionano visto che in tutti questi anni sono 113 le donne rimaste incinta.

LA PILLOLA ANTICONCEZIONALE CHE NON FUNZIONA

Sempre nel 2011 la casa farmaceutica avrebbe ritirato dal mercato otto diversi tipi di contraccettivi per uno sbaglio nel confezionamento: sarebbero state invertite le pillole e così le donne avrebbero assunto pillole placebo durante la settimana che invece avrebbero dovuto assumere la vera pillola anticoncenzionale provocando così la gravidanza.

Ad ogni modo l’azienda che verrà trascinata nel tribunale dello Stato delle Pennsylvania è pronta a respingere ogni accusa, ha infatti dichiarato che il numero di confezioni ritirate erano limitate e solo 53 risultano realmente difettose mentre è solo uno il caso, dimostrabile, della confezione che ha provocato una gravidanza inaspettata.