Pomeriggio 5, caso Loris Stival: parla un’amica della Panarello

L’omicidio del piccolo Loris Stival è stato ripreso ancora una volta dalla conduttrice Barbara D’Urso nel corso della sua puntata di oggi, 24 novembre. Stavolta la padorna dei pomeriggi Mediaset ha ripercorso il caso della scomparsa del bambino di 8 anni avvenuto il 29 novembre del 2014 e trovato cadavere in un canalone tra le campagne di Santa Croce Camerina, nel Ragusano, in una zona non molto distante dal Castello di Donnafugata, dove proprio gli inquirenti, i giorni scorsi, sono ritornati per un nuovo sopralluogo portando con se l’unica indagato sul caso della scomparsa del piccolo Loris, la madre Veronica Panarello.

Pomeriggio 5, Loris Stival Veronica Panarello

La donna ha confessato, parzialmente, l’occultamento di cadavere cambiando la versione dei fatto dopo quasi un anno dalla scomparsa del figlio, raccontando che il bambino si sarebbe strangolato da solo con quelle fascette e che lei avrebbe fatto anche di tutto per poterlo salvare fino alla scelta estrema di abbandonarlo in quel canalone per la paura di non essere creduta.

CASO LORIS STIVAL, L’AMICA DI VERONICA PANARELLO A POMERIGGIO 5

Ad ogni modo Pomeriggio 5 ripercorre questi momenti, nonostante la redazione di Barbara D’Urso sia stata in primis intercettata nell’ambito delle indagini sulla morte di Loris Stival, in quanto la procura di Ragusa sostiene che il programma abbia pagato fino a 3.500 euro per intervistare i parenti di Veronica Panariello o chiunque abbia dimostrato di essere legata a lei in qualche modo.

Così sulla scia dei testimoni e parenti legati al caso di Loris Stival, oggi, in studio, Barbara D’Urso è riuscita a raggiungere un’amica di Veronica Panarello, che risulta anche dalle testimonianze della donna in quanto quel giorno, la madre del piccolo Loris, avrebbe dovuto consegnare una sdraio ad un’amica, la stessa intervistata da Pomeriggio 5. La donna però ha preferito non mostrarsi in video e tantomeno rendere pubblico il suo nome dichiarando che avrebbe dovuto ricevere in prestito una sdraio per bambini dalla Panarello, anche se non avevano stabilito un appuntamento preciso.

LORIS STIVAL ULTIME NOTIZIE: 5 NUOVE PERIZIE TECNICHE

Intanto anche dopo la nuova testimonianza di Veronica Panarello, gli inquirenti effettueranno altre 5 e nuove perizie tecniche soprattutto per esaminare le fascette e il fatto che i polsi del piccolo Loris fossero legate appena dopo essere morto per soffocamento. E per gli investigatori una cosa è quasi certa, il bambino non si sarebbe potuto strangolare da solo.