Reggio Calabria: adescava ex alunne e abusava di loro

Reggio Calabria, insegnante abusava delle sue ex alunne adescandole in chat

Il fatto è accaduto a Reggio Calabria dove un professore abusava sessualmente delle sue ex alunne dopo l’adescamento attraverso una chat, prima e dopo il compimento dei 14 anni. L’insegnante è stato arrestato dall Polizia Postale e delle Comunicazioni e gli è stata notificata una ordinanza di custodia cautelare.
La denuncia pare sia partita dalla madre di una delle ragazzine dopo aver scoperto sul computer della figlia alcune conversazioni intime tra lei e il suo ex insegnante.

Dirette dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria e dalla Procura della Repubblica dei minori le indagini condotte dagli agenti della polizia Postale hanno portato alla luce un ampio scenario e di maggiore gravità rispetto a quanto ipotizzato inizialmente. Gli investigatori hanno sequestrato tutto il materiale informatico tra cellulari e computer per approfondire la gravità del reato e individuare tutte le vittime. Sono stati recuperati anche file cancellati tra cui alcune foto delle minori sia da sole che insieme al professore e poi tante conversazioni tra insegnante e allieva di natura molto confidenziale.