Tiziano Ferro ‘bacchetta’ Napoli per l’assenza di strutture per i concerti

Tiziano Ferro ieri si è esibito al Palasele di Eboli (SA) per l’unica data campana del suo tour “The best of Tzn” e dal palco si è lamentato del fatto che a Napoli non ci siano strutture adatte ad ospitare grandi eventi musicali.

tiziano ferro bacchetta napoli

Tiziano Ferro: Napoli città della musica senza palazzetto

I concerti di Tiziano Ferro sono sempre un evento che richiama miglia di spettatori e non poteva essere altrimenti anche ieri sera al Palasele di Eboli che ha registrato il sold-out per l’unica data campana del suo tour ‘The best of Tzn‘.
E ieri il cantante di Latina ha giustamente fatto notare che una città come Napoli, una capitale mondiale per la musica, non ha strutture adatte ad ospitare grandi eventi musicali che richiamano un gran numero di pubblico.

Tiziano Ferro non si è limitato solo a ‘lamentarsi’ di questo, ma ha fornito anche delle motivazioni per giustificare il suo intervento: «Eboli è una città piccola e so che ci sono molte persone che vengono da lontano. Da Benevento, da Avellino, da Caserta, alcune dal basso Lazio, dal Molise. Avete investito una giornata intera per venire qui e assistere stasera al concerto, dunque vi ringrazio».

In effetti a Napoli, oltre al Palapartenope e allo Stadio San Paolo, entrambi ubicati a Fuorigrotta, non ci sono altre strutture adatte ad ospitare grandi eventi musicali. Anche i due già citati edifici non posso soddisfare queste esigenze: il Palapartenope è troppo piccolo e il San Paolo, dopo anni di divieti, è tornato solo l’anno scorso ad ospitare grandi concerti come quello di Vasco e di Jovanotti.